Home
CAL 23 agosto La Maddalena - Rassegna Stampa E-mail
Venerdì 25 Agosto 2017 08:12

 

La rassegna stampa della seduta del CAL del 23 agosto a La Maddalena sul riordino della rete ospedaliera.

 

L'Unione Sarda

 

 

 

UnioneSarda24agostoCAL

 

 

La Nuova Sardegna

 

LaNuovaSardegna_24agostoCAL

 
Seduta CAL 23 agosto La Maddalena - Comunicato Stampa E-mail
Giovedì 24 Agosto 2017 08:38

 

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA SARDEGNA

Ufficio di Presidenza

 

 

Ieri mattina a La Maddalena si è riunito il Consiglio delle Autonomie Locali, presieduto dal sindaco di Nuoro Andrea Soddu, al fine di esprimere il parere richiesto dalla commissione regionale sanità sul documento di programmazione inerente il riordino della rete ospedaliera.

Un'assemblea particolarmente partecipata, organizzata appositamente nel centro isolano, che rischia di essere fortemente penalizzato dalla riforma. Un segnale forte da parte dei sindaci, intenzionati a far sentire la loro voce su un tema molto caro alle comunità e centrale per il futuro della Sardegna. Dai sindaci è stato fatto un appello unitario a che la riforma della sanità sia guidata dal principio di solidarietà e territorialità.

Pur ritenendo necessaria una riforma della rete ospedaliera, la razionalizzazione della spesa sanitaria ed il mantenimento e il miglioramento della qualità dei servizi, il CAL ha  constatato come non ci siano ancora i presupposti per dare un parere favorevole al documento di programmazione. Nei prossimi giorni verranno redatti i rilievi del CAL che si fonderanno sul dibattito assembleare e sulle note critiche arrivate dai territori.

Nel corso dell'assemblea che si è tenuta presso il municipio maddalenino, sono intervenuti diversi primi cittadini che hanno denunciato come la riforma non risolva alcune delle questioni fondamentali.

All'assemblea hanno partecipato i consiglieri regionali del territorio, il presidente di ANCI Sardegna ed un vasto pubblico.
Da oggi il CAL è al lavoro per realizzare proposte migliorative da presentare in consiglio per una riforma sanitaria che venga incontro a tutti i cittadini della Sardegna.

Per queste ragioni l'ufficio di presidenza del CAL si è riservato di formulare una bozza di parere che verrà sottoposta per l'approvazione ai membri dell'assemblea.

 

20170823_124134 

20170823_124215

 
Seduta del Consiglio delle Autonomie Locali - La Maddalena 23 agosto 2017 E-mail
Lunedì 21 Agosto 2017 07:50
0001
 
ANCI e CAL su questione pastori E-mail
Mercoledì 09 Agosto 2017 12:12

 

 

Questione Pastori: Comunicazione congiunta di ANCI Sardegna e Consiglio delle Autonomie Locali

 

Il Presidente di Anci Sardegna Emiliano Deiana e il Presidente del Cal Andrea Soddu esprimono soddisfazione per il lavoro effettuato dalla Giunta Regionale e dai Capigruppo di maggioranza per il recupero delle risorse (35 milioni) a favore del mondo agropoastorale piagato dalla crisi del prezzo del latte e dalla siccità.

L'auspicio è che il contributo straordinario rappresenti davvero i prodromi per una riforma di sistema del comparto agricolo e pastorale della Sardegna che tolga i pastori dalle secche della crisi.

 

Per quanto riguarda il contributo dei Comuni per il comparto agripastorale e zootecnico esso è già nei fatti: annualmente i comuni intervengono sulla viabilità rurale, sulle risorse idriche, sulle attività di promozione delle produzioni locali, sull'organizzazione di una filiera a km zero per quanto concerne le mense scolastiche. I comuni contribuiscono in maniera fortissima alle varie spending review (dichiarate incostituzionali dalla Corte) con un taglio netto fra il 2009 e il 2014 di oltre 300 milioni di euro annui. Aspettiamo che la Regione si schieri al nostro fianco per recuperare questo taglio che potrà essere destinato alle politiche di sviluppo anche del comparto agricolo.

 

I sindaci, in realtà, hanno contribuito anche a far sfociare democraticamente la manifestazione di un settore decisivo per lo sviluppo e la tenuta sociale della Sardegna. I comuni sardi chiedono un'accelerazione nella spendita delle risorse del Psr che tante aspettative hanno creato in particolare sui nuovi insediamenti; chiedono che i fondi del Psr possano integrare il lavoro della Programmazione Territoriale (Misura 5.8) con una modifica dei Programmi Operativi la cui modifica andrebbe trattata con la Commissione Europea; chiedono un aumento - fino ai massimali previsti dalle regole europee - dei fondi dei Gruppi di Azione Locale ancora fermi al palo per i ritardi nelle procedure; chiedono l'approvazione di una Legge Quadro che definisca programmaticamente la funzione sociale del lavoro delle campagne anche in relazione al fenomeno dei cambiamenti climatici e della desertificazione umana e sociale delle aree interne della Sardegna; chiedono che vengano immediatamente programmati i 150 milioni per le aree interne individuati all'interno del Patto per la Sardegna.

 

Emiliano Deiana
Andrea Soddu

 
ANCI Sardegna, CAL e Città Metropolitana di Cagliari propongono un ordine del giorno contro l’ipotesi di fare della Sardegna deposito unico delle scorie nucleari E-mail
Sabato 05 Agosto 2017 10:04

Pubblichiamo la lettera inviata a tutti i Sindaci della Sardegna dal Presidente ANCI Sardegna Emiliano Deiana, dal Presidente CAL Andrea Soddu e dal Sindaco della Città Metropolitana di Cagliari Massimo Zedda per invitare i Sindaci ad adottare l'ordine del giorno su individuazione della Sardegna quale sito unico destinato ad ospitare il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi e il parco tecnologico. 

 


noscorieancical

 
Accordo di Partenariato CAL-EuropeDirect di Nuoro E-mail
Venerdì 28 Luglio 2017 14:19

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA SARDEGNA

 

 

Il Consiglio delle Autonomie Locali della Sardegna aderisce  come partner promotore alla proposta che il Comune di Nuoro presenterà alla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea per la selezione dei centri di informazione Europe Direct per il triennio 2018-2020.

 

Con il presente documento il CAL si impegna a:

  • designare un referente  per la gestione dei rapporti con lo Europe Direct Comune di Nuoro.
  • sostenere istituzionalmente, quando di interesse, alla realizzazione e alla promozione sul territorio delle azioni di informazione e comunicazione di rilevante interesse locale, proposte e condivise nel Piano d'azione annuale in conformità con le priorità di comunicazione della Commissione Europea indicate nella Strategia politica annuale.
  • Contribuire all'informazione nel territorio sull'UE conformemente agli orientamenti della strategia di informazione e comunicazione dello Europe Direct del Comune di Nuoro
  • Collaborare alle attività di networking con le altre strutture del Partenariato
  • Organizzare in forma congiunta eventi di informazione e disseminazione sulle politiche europee 2014-2020 di interesse locale
 
Convocazione CAL 21/072017 E-mail
Lunedì 17 Luglio 2017 08:16

0001

 

 

 
Seduta del Consiglio delle Autonomie Locali del 4/07/2017 e Parere su T.U. "Norme in materia di turismo" E-mail
Giovedì 13 Luglio 2017 10:09

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA SARDEGNA

 

 

Al termine della riunione del 4 luglio, tenutasi a Nuoro presso il Museo “Francesco Ciusa”, il Consiglio delle Autonomie Locali della Sardegna ha espresso il suo parere riguardo al T.U. “Norme in materia di Turismo”.

 

Il suddetto parere, che riportiamo integralmente in queste pagine, è stato espresso dai sindaci del CAL a seguito dell'incontro pubblico che ha visto la partecipazione degli onorevoli Luigi Lotto e Luigi Crisponi, rispettivamente presidente e vicepresidente della commissione turismo. Era presente anche il presidente della Federalberghi regionale Paolo Manca.

 

Nel documento il Consiglio delle Autonomie Locali, per voce del presidente Andrea Soddu, elogia l'ottimo lavoro della commissione, capace di fare sintesi tra le 14 proposte di legge presentate.

È condivisibile il tentativo di semplificare le norme in materia turistica riclassificando le strutture ricettive, adeguandole alle esigenze di un settore in continua evoluzione.

 

Si chiede invece maggior attenzione su aspetti come la Governance, dove è richiesto un maggior coinvolgimento degli enti locali ed in particolare del CAL che ad oggi non fa parte della conferenza permanente sul turismo, e una maggior attenzione nei confronti delle esigenze dei piccoli comuni.

 

0001_20002_2

 

0003_2

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 65