Home Ultime Provincia Ogliastra: sistema turistico in crisi
Provincia Ogliastra: sistema turistico in crisi PDF Stampa
Mercoledì 12 Gennaio 2011 00:00

Stl. Intervenga la Regione Sardegna

 

Proteste un po’ ovunque nei comuni dell’Ogliastra facenti parte dell’Stl, il Sistema turistico locale, fermo da mesi e che rischia di perdere degli importanti finanziamenti.

 

«Il 7 gennaio - dice il sindaco di Urzueli Gian Paola Murru - si è tenuto un incontro in proposito. Subito è stato chiaro che la situazione in cui versa l’Stl potrebbe comportare, oltre che gravi danni all’ immagine del territorio, anche un vertiginoso depauperamento dello stesso in termini turistici». L’Stl, nato quale soggetto programmatore e promotore delle attività turistiche in Ogliastra nel 2006, secondo Murru si trova in una situazione inconcepibile.

 

«Il progetto di ben 3 milioni di euro finanziato in parte dalla Regione e in parte dai 44 soci fondatori, tra cui la stessa Provincia Ogliastra, sta rischiando di naufragare per un disinteresse, privo di alcuna giustificazione, da parte della Provincia». Infatti, sempre secondo il sindaco di Urzulei, quest’ultima, a seguito del ritiro di molteplici soci (tra cui la Camera di commercio) e, quindi, della mancata erogazione da parte loro del cofinanziamento promesso, delibera di rimediare attraverso fondi propri (i 44 soci all’origine che si riducono a 24 concreti soggetti solventi).

 

«Ma, ad oggi tali fondi non sono ancora pervenuti. Ciò impedisce all’Stl di ottenere le somme previste e crea una paralisi totale dell’associazione che rischia di scomparire. Per ora l’unica cosa certa è la volontà dei soci di non arrendersi e salvare l’Stl Ogliastra. Tra le ipotesi caldeggiate dall’assemblea in caso di persistente latitanza della Provincia, l’intervento della Regione attraverso attraverso un commissario».

 

La Nuova Sardegna dell'11 gennaio 2011.