Home Ultime Idee per l'Ospedale vecchio: il civile di Cagliar
Idee per l'Ospedale vecchio: il civile di Cagliar PDF Stampa
Venerdì 14 Gennaio 2011 00:00

Tra cultura e innovazione

 

Dopo l’alta formazione e la ricerca, l’Università ha ormai una terza missione: rapportarsi al territorio per cooperare a un nuovo modello di sviluppo basato sulla conoscenza e sull’innovazione. «E anche sul turismo», aggiunge il rettore Giovanni Melis: «Si immagini di quale interesse sarebbe un complesso unitario formato da Orto Botanico, Anfiteatro, San Giovanni di Dio museo, la cittadella dei musei.

 

 

L’Università vuol lavorare perché si arrivi a un accordo con Regione, Comune, Ersu per muoversi in modo unitario con progetti coordinati, come già d’altronde prevede il piano strategico comunale». Nell’integrazione università-città «si genera un’intera gamma di opportunità: si crea conoscenza, si investe sul capitale umano, si diffonde tecnologia e innovazione, si favoriscono gli investimenti di capitali perché la conoscenza ha bisogno di luoghi e strumenti e ai suoi artefici servono case, attrezzature, spazi ricreativi».

 

D’altronde, la connessione col «tessuto urbano» serve molto anche alla vitalità di una struttura universitaria: a proposito di Monserrato, il «limite della mancata connessione alla città è oggi forse uno dei vincoli maggiori alla sua piena affermazione».

 

La Nuova Sardegna, 14 gennaio 2011.