Home Ultime Cibo: obbligatorio indicare il luogo di origine
Cibo: obbligatorio indicare il luogo di origine PDF Stampa
Mercoledì 19 Gennaio 2011 12:10

Economia: via libera alla legge “salva made in Italy”


Roma. Niente più pubblicità con le immagini della Sicilia per il succo d’arancia se la materia prima arriva dal Brasile.

 

O le mozzarelle associate al Golfo di Napoli se arrivano dalla Germania: il Parlamento ha licenziato in via definitiva la legge “salva made in Italy”.

 

La legge è composta di sette articoli e ha il suo fulcro nell’articolo 4 che prevede l’obbligo per i prodotti alimentari di riportare nell’etichetta anche l’indicazione del luogo di origine o di provenienza. Questo per assicurare ai consumatori una corretta informazione e rafforzare prevenzione e repressione delle frodi alimentari.

 

E’ inoltre previsto, in conformità alla normativa Ue, l’obbligo di indicazione in etichetta dell’eventuale utilizzazione di ingredienti in cui vi sia presenza di organismi geneticamente modificati in qualunque fase della catena alimentare.

 

News a cura dell'Ufficio stampa del CAL Sardegna. 19 gennaio 2011.