Home Corte dei Conti PARERE CORTE DEI CONTI N.6 - 2011 - GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE DI TERZI - ART. 207 D.Lgs. 267 - 2000
PARERE CORTE DEI CONTI N.6 - 2011 - GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE DI TERZI - ART. 207 D.Lgs. 267 - 2000 PDF Stampa

La Corte dei Conti, con deliberazione n. 6 del 2011, ha chiarito i limiti temporali per il rilascio della garanzia fideiussoria da parte di comuni, province e città metropolitane a favore di terzi per l'assunzione di mutui destinati alla realizzazione o alla ristrutturazione di opere a fini culturali, sociali o sportivi, su terreni di proprietà dell'ente locale.

 

Pur in assenza di una espressa opzione legislativa, il giudice contabile - argomentando dal fatto che la norma richiama la qualità di mutuatario in capo al soggetto concessionario fin dal momento della stipula della prevista convenzione con l’ente locale – opina nel senso che possa essere assistito da garanzia fideiussoria soltanto il mutuo che il privato debba utilizzare per provvedere alle opere di investimento.

 

Al contrario, qualora l’opera fosse già completamente realizzata, la sopraggiunta necessità di contrarre mutuo non potrebbe che farsi discendere da difficoltà finanziarie del terzo, le quali, lungi dall’indurre l’amministrazione locale a concedere garanzia fideiussoria, potrebbero finanche determinare l’attivazione della clausola contrattuale per i casi di rinuncia del terzo.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Febbraio 2011 11:55