Home Ultime La Finanziaria 2009: nulle le assicurazioni stipulate da enti pubblici per i propri amministratori.
La Finanziaria 2009: nulle le assicurazioni stipulate da enti pubblici per i propri amministratori. PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 11:16

Sindaci, assessori e dipendenti pubblici che vogliono tutelarsi da eventuali richieste di risarcimento devono farlo da soli. Lo ha stabilito una norma della Finanziaria, rovesciando l'impostazione classica che vede la pubblica amministrazione farsi carico di questa responsabilità. Un cambio di rotta, entrato in vigore il 1° luglio scorso, che ha creato nuove opportunità per le compagnie assicurative, che si sono lanciate a capofitto in un mercato che offre interessanti occasioni di guadagno.

Chi non si attiva autonomamente, resta esposto a lungo per gli atti compiuti sotto la propria responsabilità. Questo vale sia per il personale amministrativo, che per quello tecnico. Nella prima categoria rientrano i presidenti delle istituzioni (regioni, province, comunità montane e aziende a capitale pubblico) e i rispettivi vice, i sindaci (e i vice), i commissari straordinari, i responsabili di produzione, gli assessori, i consiglieri, i direttori generali, i segretari, i dirigenti (sia quelli amministrativi, che coloro che svolgono attività legale o sanitaria) e i funzionari. Il personale tecnico comprende, invece, dirigenti tecnici, progettisti, responsabili della sicurezza, responsabili unici dei procedimenti, ingegneri, architetti, geometri e periti.

La strada migliore per il risparmio è rappresentata dalla creazione di gruppi di acquisto, l'accordo tra più persone interessate a sottoscrivere la polizza consente di risparmiare sensibilmente sul costo complessivo. Quasi tutti gli operatori del mercato hanno predisposto delle polizze tipo per le varie funzioni tecniche e amministrative. Due esempi di polizza. La prima riguarda il personale amministrativo dei piccoli comuni: in caso di massimale fissato a 500 mila euro, la polizza singola costa 253 euro all'anno, quella collettiva 141 euro. Se il massimale sale a un milione di euro, la polizza singola viene a costare 339 euro, quella collettiva 190 euro.

 

 

 

L’articolo completo pubblicato da Italia Oggi è inserito nella Rassegna Stampa presente nell’area Ufficio Stampa.