Home Ultime Aiuti di Stato illegittimi
Aiuti di Stato illegittimi PDF Stampa
Giovedì 24 Febbraio 2011 17:28
 18 milioni da restituire
 Stangata dall’Ue per Portovesme srl, Eurallumina e Ila

 

PORTOVESME. La notizia era attesa dal 2009, da quando la Commissione Europea aveva bocciato le tariffe Alcoa.
 Da allora si sapeva che anche per le altre imprese energivore di Portovesme sarebbe arrivata la mannaia di Bruxelles per gli aiuti economici ricevuti nel 2006 e legati alla legge 80 del 2005, quella che aveva deciso di definire le tariffe agevolate per le imprese metallurgiche sarde.
Ieri la Commissione ha chiesto all’Italia di recuperare 18 milioni di euro di aiuti di Stato definiti incompatibili: 12 per Portovesme srl, 5 per Eurallumina, 300mila euro per Ila. L’Italia, che ricorrerà all’Alta Corte di Giustizia europea, per ora non dovrà intimare alle imprese di pagare, ma se l’iter non si chiuderà a suo favore, questa strada sarà obbligata.
La Commissione Europea ha rilevato che gli aiuti concessi a Portovesme srl, Ila e Eurallumina sotto forma di prezzi dell’elettricità agevolati sono incompatibili con le norme comunitarie perché «hanno avuto come solo effetto quello di ridurre i costi di funzionamento dei beneficiari e di migliorarne la competitività, senza altri risultati di interesse comune».
La Nuova Sardegna, 24.02.2011