Home Ultime Brunetta all'attacco contro l'abuso di internet al lavoro
Brunetta all'attacco contro l'abuso di internet al lavoro PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 12:39

Navigare si può ma con giudizio. Davanti all'ampio uso di internet e posta elettronica negli uffici pubblici il ministro Renato Brunetta ha deciso di fissare in una direttiva (che dovrà essere registrata dalla Corte dei conti) i criteri di controllo che le amministrazioni dovranno esercitare per evitare comportamenti impropri, extraprofessionali o utilizzi illegali della rete. Il documento della Funzione pubblica parla di «giusto bilanciamento» tra diritti alla riservatezza della corrispondenza e potere di controllo dei dirigenti «datori di lavoro», richiama le norme e i codici di autodisciplina contenuti nei contratti di lavoro e le linee guida per l'utilizzo di internet e mail nei luoghi di lavoro già stilate dal Garante della privacy (delibera del marzo 2007).

La raccomandazione è di dotare le amministrazioni di software idonei a bloccare l'accesso a siti internet con contenuti vietati dalla legge, impedire operazioni di download o l'upload di determinati file senza però violare il diritto all'anonimato riguardo alle forme di utilizzo del web da parte dei dipendenti.

 

 

L'articolo completo di Davide Colombo pubblicato da Il Sole 24Ore è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.