Home Corte dei Conti DELIBERA N112/2010
DELIBERA N112/2010 PDF Stampa

 

 

 

 

Con deliberazione n. 112 del 2010 la Corte dei Conti si è occupata della questione relativa all’organizzazione ed al finanziamento del servizio di mensa scolastica erogata dai Comuni a favore della scuola dell’infanzia, di quella primaria e secondaria di primo grado, di cui all’articolo 112 del Testo Unico Enti Locali.

Dall’esame della normativa locale di riferimento, leggi regionali nn. 31/84 e 25/93, e da ultimo dall’art. 10 della legge reg. n. 2 del 2007 istitutiva del fondo unico, si evidenzia la piena autonomia dell’ente nell’utilizzo degli stanziamenti assegnati, pur sempre da esercitarsi per il perseguimento degli obiettivi assegnati dalle leggi i cui fondi sono confluiti nel fondo unico.

Rispetto alle modalità di concorso degli utenti nel corso dei servizi, i giudici contabili chiariscono che non possano esservi altri criteri diversi da quello delle fasce di reddito, mentre alcuna rilevanza può essere ascritta a quello di residenza che si risolverebbe in una “ingiustificata discriminazione”.

Infine, con riferimento agli alunni non residenti che tuttavia fruiscano del servizio di mensa, la Corte dei Conti ritiene che i rapporti debbano essere regolati tra i due Comuni imputando a quello di residenza il costo del servizio e a quello sul cui territorio è ubicata la scuola la competenza amministrativa, fatta sempre salva la possibilità dell’esercizio in forma associata dei servizi medesimi.

 

 

 

DELIBERA N112/2010