Home Ultime Piano casa, rilancio fino al 2011
Piano casa, rilancio fino al 2011 PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 12:46
La manovra del governo attiverebbe investimenti per 61 mld


La manovra di sostegno dell'edilizia, secondo lo studio Ancab-Cresme, «che si sta completando in forme diverse attraverso le leggi regionali mostra un eccezionale potenziale di impatto sulla filiera delle costruzioni e sul mercato immobiliare.

Nel primo caso si tratta di una azione che agisce sulla filiera dei medio piccoli interventi, investendo le piccole imprese, le industrie produttrici di materiali, i distributori di materiali e i progettisti». La stima elaborata dal Cresme a partire da una indagine realizzata sulle famiglie è chiara: solo rimanendo nell'ambito dell'ampliamento dei fabbricati residenziali monobifamigliari esistenti, e quindi non prendendo in considerazione gli effetti che ci potranno essere in termini di demolizione ricostruzione e di interventi sull'edilizia non residenziale che alcune regioni stanno prevedendo, la stima del Cresme prevede che se solo il 12% degli aventi diritto utilizzasse la possibilità di ampliamento sarebbero messi in moto 61 miliardi di euro di investimento, per 153 milioni di mc, e attivando 765mila occupati diretti e 265 mila indiretti.

 

L'articolo completo di Angelica Ratti è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.