Home Ultime Tubercolosi bovina
Tubercolosi bovina PDF Stampa
Martedì 15 Marzo 2011 09:15

300 mila euro

 

 

Tubercolosi bovina, 300 mila euro

Sul piatto trecentomila euro a sostegno degli allevatori per le perdite di reddito derivanti dalla tubercolosi bovina (nell'ambito del piano di eradicazione previsto dalla legge regionale 8 dell'11 marzo 1998, articolo 23).
Possono beneficiare degli aiuti le aziende (a cui siano state applicate per ordine dell'autorità sanitaria pubblica le misure di restrizione tra il primo gennaio 2009 e il 31 dicembre 2010 in base ai piani di eradicazione della tubercolosi bovina) che producono vitelli da ristallo e li mantengono fino all'età di sei-nove mesi per poi venderli ai centri di ingrasso regionali e nazionali, sede di focolaio tubercolosi bovina.
I FONDI
L'obiettivo dei finanziamenti regionali è quello di rimborsare gli allevatori delle perdite subite in seguito alla tubercolosi bovina.
Hanno requisiti per inoltrare la domanda gli allevatori ai quali è intestato il registro di stalla. E, in alternativa, i detentori dell'allevamento che siano stati autorizzati per iscritto dal titolare del registro di stalla a richiedere e riscuotere il contributo. Le domande d'indennizzo dovranno essere presentate entro oggi all'Area di Coordinamento Istruttorie e Attività Ispettive Argea Sardegna, in viale Adua 1, 07100 Sassari.
La relativa modulistica potrà essere scaricata attraverso il sito internet ufficiale della Regione Sardegna www.regione.sardegna.it e www.sardegnaagricoltura.it sezione bandi e gare. Per ottenere ulteriori delucidazioni sull'argomento è possibile contattare il numero telefonico dell'ufficio di Argea Sardegna 0792068400.
L'Unione Sarda 15.03.2011