Home Ultime Niente escamotage sul personale.
Niente escamotage sul personale. PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 12:49

Illegittimo costituire società ad hoc per aggirare i divieti


Illegittima la costituzione di società allo scopo di eludere le restrizioni alle spese di personale. Il parere 52/2009 della Corte dei conti, sezione regionale di controllo per il Veneto ritorna sulla questione della connessione della privatizzazione dei servizi gestiti da enti locali, ed il rispetto delle spese di personale. Il parere esprime un avviso negativo in merito alla richiesta del comune di Cittadella di costituire una società cui trasferire le funzioni relative al turismo, gestite sin qui dal comune con personale assunto mediante contratti flessibili. Lo scopo nemmeno tanto nascosto del parere, dunque, è verificare la legittimità di una sorta di stabilizzazione di personale flessibile per il tramite di una partecipata pubblica, alla quale far effettuare le assunzioni che l'ente non potrebbe compiere a causa dei vincoli posti dalle varie leggi finanziarie.

 

La sezione del Veneto, inevitabilmente, ricorda che le esternalizzazioni non possono costituire un sistema per aggirare i vincoli normativi. Esse debbono essere il frutto di un'attenta valutazione dei costi e dei benefici, confrontando quelli della gestione diretta, rispetto a quelli della gestione mediante soggetto partecipato: quest'ultima appare possibile solo se porti a una riduzione dei costi generali, compresi ovviamente quelli connessi al personale.

 

 

L’articolo completo di Luigi Oliveri pubblicato da Italia Oggi è inserito nella Rassegna Stampa presente nell’area Ufficio Stampa.