Home Ultime Manovra estiva. Precari e co.co.co. con nuove chance di stabilizzazione
Manovra estiva. Precari e co.co.co. con nuove chance di stabilizzazione PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 12:58

Si riapre un varco per le stabilizzazioni dei lavoratori precari. È questa la prima novità di rilievo che arriva dalla manovra estiva per i dipendenti pubblici. Fino al 31 dicembre 2009 rimangono in vigore le norme delle leggi finanziarie 2007 e 2008, che consentono la possibilità di assunzioni dirette o la riserva nell'ambito di concorsi pubblici. Per il triennio 2010/2012 tutte le Pa potranno riservare fino al 40% dei posti a concorso ai lavoratori a tempo determinato.

Ovvero si potrà tenere conto della loro anzianità, attraverso l'assegnazione di uno specifico punteggio nella valutazione dei titoli, nell'ambito dei concorsi. Il tutto purché abbiano un'anzianità almeno triennale, come previsto dalle leggi finanziarie 2007 e 2008. Viene inoltre aperto un varco per la stabilizzazione dei Co.co.co in possesso di un'anzianità triennale presso una qualunque Pa. Nel triennio 2010/2012 potrà essere valutato con favore tale elemento nell'ambito dei concorsi pubblici, sempre con l'assegnazione di un punteggio aggiuntivo nei titoli.

 

Viene abrogato il divieto di utilizzare varie tipologie di assunzioni flessibili per più di tre anni nel corso dell'ultimo quinquennio. Ma viene introdotto uno specifico monitoraggio annuale delle modalità attraverso cui l'ente ha utilizzato tutte le forme di flessibilità (assunzioni a tempo determinato, contratti formazione e lavoro e di somministrazione e lavoro accessorio) e il conferimento di incarichi di collaborazione.

 

L'articolo completo di Ar. Bi. pubblicato da Il Sole 24Ore è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.