Home Ultime Nuovi sbarchi
Nuovi sbarchi PDF Stampa
Sabato 16 Aprile 2011 00:00

a Lampedusa

 

Dopo una breve tregua a causa del maltempo, sono ripresi gli sbarchi di migranti a Lampedusa: un'imbarcazione con 46 tunisini, tra cui tre donne, è stata soccorsa in nottata da una motovedetta della Guardia di Finanza. Uno degli extracomunitari, trasbordati sull'unità delle Fiamme Gialle, è stato tratto in salvo dopo essere finito in mare. E un altro barcone con circa 300 profughi provenienti dalla Libia è già stato avvistato nel Canale di Sicilia.

 

 

Nel centro di prima accoglienza dell'isola, dove oggi è atteso l'arrivo del ministro della Difesa Ignazio La Russa, ieri si era era registrata la protesta di un centinaio di immigrati contro i rimpatri avviati in questi giorni dopo l'accordo con il governo tunisino.

 

 

 

CAGLIARI

 

Una nave con circa settecento migranti a bordo, scortati dalle forze dell'ordine, è attraccata questa mattina nel Porto Canale di Cagliari, ma non è previsto uno sbarco dei nord africani nel capoluogo: si tratterebbe soltanto di uno scalo tecnico in attesa di ripartire per Civitavecchia. L'imbarcazione salpata da Palermo, secondo fonti della Prefettura, dovrebbe continuare il suo viaggio in giornata. Intanto a Cagliari entro pochi giorni, dovrebbero essere rilasciati i circa 700 tunisini ospiti del Centro di accoglienza, nell'ex deposito dell'Aeronautica militare di viale Elmas, i primi permessi temporanei di soggiorno.

 

 

RIMPATRI

 

 

E' partito da Lampedusa il primo volo con a bordo una trentina di tunisini rimpatriati nell'ambito dell'accordo tra Roma e Tunisi. Con la partenza di ieri mattina sull'isola restano circa 160 migranti, di cui 36 minori, che saranno trasferiti sulla terraferma appena individuate le strutture di accoglienza. Un altro volo per Tunisi è previsto nella serata di oggi e dunque sull'isola dovrebbero rimanere non più di 100 immigrati da rimpatriare.

 

 

L'Unione Sarda.