Home Ultime Il governo non reagisce
Il governo non reagisce PDF Stampa
Venerdì 29 Aprile 2011 15:16
News da Olbia
Il governo non reagisce.
«Non ho potuto partecipare alla manifestazione, ma condivido le ragioni della protesta. L’aumento spropositato delle tariffe trasforma l’insularità in una dura condanna per le categorie sociali più deboli e per il turismo». Secondo Beppe Pisanu, «la Regione sta reagendo dignitosamente, il governo centrale no».
«Con il colpo subìto dalla stagione turistica, è il caso che proprio il governo esca dal silenzio e venga a riferire in Parlamento»: così il senatore democratico Francesco Sanna. E Antonio Satta, segretario nazionale Upc: «Il diritto alla mobilità va garantito dallo Stato, che è invece del tutto assente». Primi passi avanti.
OLBIA. Per il consigliere regionale sardista Giacomo Sanna si fanno passi nella giusta direzione. «Ma bisogna evitare boicotaggi», «Non vorrei che qualcuno degli armatori che oggi fanno cartello comparisse nella gara indetta dalla Regione», spiega. «Il Psd’Az festeggia nel modo migliore il 28 aprile», ha poi dichiarato il segretario Giovanni Colli, secondo il quale «la proposta di costituire la flotta sarda, fatta dell’assessore sardista Solinas, consentirà di abbattere i costi». Un incontro fra il sistema delle autonomie locali e gli operatori è stato infine promosso dalla Provincia di Cagliari per domani alle 10, al T Hotel.
La Nuova Sardegna.