Home Ultime Scuole insicure e sporche
Scuole insicure e sporche PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 13:22

Edifici scolastici insicuri e fatiscenti. Solo una scuola su tre possiede il certificato di agibilità statica. Presenza di barriere architettoniche, scarsa igiene, aule sovraffollate. È quanto emerge dal settimo rapporto nazionale sulla sicurezza nelle scuole Impararesicuri, di Cittadinanzattiva che sarà presentato oggi a Roma. I risultati riguardano 106 edifici di n regioni (Piemonte, Liguria, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna). A maggior rischio gli istituti costruiti tra gli anni 40 e 50 (cioè prima delle leggi antisismiche). Più della metà delle scuole si trovano in zona a rischio sismico (il 54%) ma solo il 32% ha le carte in regola per l'agibilità. Nel 12% degli istituti vi sono lesioni strutturali, e sono necessarie opere di manutenzione straordinaria nel 46% dei casi. La certificazione igienico-sanitaria è presente solo nel 26% degli istituti. Una scuola su quattro è provvista del certificato di prevenzione incendi. Critica anche la situazione degli spazi per lo sport: il 34% delle scuole non ha una palestra. «Il 27% degli istituti presenta uno stato di manutenzione assolutamente inadeguato e ancora a rischio crollo dei solai» aggiunge Adriana Bizzari, responsabile nazionale scuola di «Cittadinanzattiva». Necessarie manutenzioni per 93 scuole (88%). Il certificato di prevenzione incendi è assente nel 53% del campione.

L'articolo di Enza Loddo pubblicato da Il Sole 24Ore è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.