Home Ultime Meridiana:
Meridiana: PDF Stampa
Mercoledì 04 Maggio 2011 10:52

"caso nazionale"

 

Economia: «Meridiana, caso nazionale»

 


Il leader dei democratici ha incontrato i sindacalisti

 

«La priorità del Pd è il lavoro», ha detto ieri mattina Pier Luigi Bersani ai giornalisti. E così, la tappa a Meridiana Fly, in questo momento la vertenza più drammatica della Sardegna, col suo migliaio di esuberi, è d'obbligo. In aeroporto, poco prima della partenza per Roma insieme ai parlamentari Gian Piero Scanu e Giulio Calvisi, il segretario del Pd ha sentito sindacalisti e una rappresentanza di lavoratori. Tutti hanno respinto l'ipotesi della cassa integrazione avanzata qualche giorno fa, nella sua visità in città, dal ministro Matteoli.
«Non c'è un piano industriale, tutte le azioni sono volte ad alleggerire la compagnia per una cessione». ha detto Mirko Idili della Cisl. Cessione, quella ad Alitalia, alla quale i sindacalisti si oppongono. In tanti hanno parlato delle contraddizioni della proprietà nel giorno in cui i giornali pubblicano gli esaltanti risultati di Geasar.
«Perchè il gioiello di famiglia sta da una parte e noi dall'altra?», si è chiesto Franco Monaco. Fabio Spano, segretario Cgil, rafforza il concetto: «Questo bel giocattolo, che è l'aeroporto, gliel'abbiamo dato noi, perchè è stato realizzato con i soldi dei contribuenti. La politica può incidere su questo». Bersani ha poi tratto le sue conclusioni: «Una partita così importante è un problema di rilevanza nazionale. Cerchiamo di tenere un tavolo costante al quale chiamare non solo la Regione ma anche la proprietà. Ci sarà un problema di riorganizzazione interna, ma in una strategia globale si deve pensare anche al sistema dei trasporti aerei».
L'Unione Sarda.