Home Bacheca Deliberazione 20/12 Giunta Regionale concernente patto di stabilità e accordo con il Ministero dell'Economia per l'esercizio 2009.
Deliberazione 20/12 Giunta Regionale concernente patto di stabilità e accordo con il Ministero dell'Economia per l'esercizio 2009. PDF Stampa

Con Deliberazione n. 20/12 del 28.04.2009 la Giunta Regione Sardegna ha preso atto dell'Informativa concernente le problematiche del patto di stabilità volta alla formulazione di una proposta di accordo con il Ministero dell’Economia per l’esercizio 2009.

Con la stipula del patto la Regione si impegna a contenere la propria spesa e lo Stato si impegna a devolvere alla Regione le risorse necessarie al sostenimento delle spese previste nello stesso patto. Se, come accaduto nel passato, non si rispettano i parametri stabiliti, oltre alle eventuali sanzioni la Regione rischia di non ricevere, per cassa, l’ammontare delle risorse necessarie ad adempiere le funzioni normali ad essa statutariamente assegnate. (le quote d’entrata residue saranno comunque corrisposte nel futuro).

Per l’esercizio in corso l’articolo 77-ter del decreto legge 112/2008, prevede che le Regioni a Statuto Speciale entro il 31 dicembre del 2008 debbano concordare con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il livello delle spese (correnti e in conto capitale) rilevanti ai fini del rispetto di stabilità.

A tale riguardo il Presidente della Regione doveva trasmettere al Ministro dell’Economia e delle Finanze la proposta di accordo entro il 31 ottobre 2008. In caso di mancato accordo è previsto che si applichino le disposizioni stabilite per le Regioni a Statuto ordinario.

La Regione Sardegna non ha siglato il patto per il 2008 e non ha ancora stipulato quello del 2009.

Alla Sardegna nel 2008 si applicano pertanto le norme applicabili alle Regioni a statuto ordinario Per il 2009 la prima proposta regionale, trasmessa il 29 ottobre 2008, è stata respinta dal Ministero.

In pratica raggiungere un accordo che consenta la stipula di un patto di stabilità con regole diverse da quelle previste per le Regioni a statuto ordinario risulta possibile soltanto mediante una contrattazione di natura politica.

La richiesta prevede:

1. Aumento del livello di spesa rilevante ai fini del Patto in conseguenza dell’aumento delle entrate derivanti dalla modifica del regime finanziario regionale.

2. Esclusione dal Patto dei trasferimenti in favore degli Enti Locali.

3. Esclusione dalle spese rilevanti ai fini del Patto degli impegni già conteggiati nei Patti di stabilità degli anni precedenti come impegni di competenza.

4. Richiesta di esclusione dal Patto 2009 dei pagamenti POR 2000-2006 in conto capitale (solo quota nazionale) o quantomeno non applicazione di sanzioni in caso di sforamento dovuto a detti pagamenti.

5. Richiesta di esclusione dal Patto 2009 delle spese, dirette o indirette, sostenute dalla Regione per i danni causati dalle calamità naturali.

È possibile scaricare il file integrale della deliberazione

pdf-icohttp://www.regione.sardegna.it/documenti/1_73_20090429125414.pdf

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Agosto 2010 08:36