Home Ultime Via l'energia atomica
Via l'energia atomica PDF Stampa
Mercoledì 11 Maggio 2011 10:31

per passare alle rinnovabili

 

 

Via l'energia atomica per passare alle rinnovabili»

 

 

«Dopo l'auspicato no al nucleare (col “sì” al referendum di domenica) in tutte le sue forme - centrali e stoccaggio delle scorie - è necessario che il Piano energetico ambientale regionale prenda veramente il largo puntando su due obiettivi: fabbricazione nell'isola degli impianti e dei componenti per le energie rinnovabili, sviluppo delle attività agricole per alimentare la centrale a biomasse».
È quanto suggerisce la Cisl regionale: «L'esito del referendum vincolerà l'intera Sardegna a individuare in modo inequivocabile come risolvere la partita energetica che per il sistema produttivo sardo risulta fondamentale.
«Esiste da tempo una questione rilevante chiamata costo della bolletta energetica che per l'Isola - secondo quanto attesta l'Autorità nazionale per l'energia - risulta superiore di almeno 10 punti rispetto alla media nazionale».
Tale questione, sottolinea la Cisl, «ha finito per costituire un ostacolo al mantenimento di alcune iniziative produttive che nel corso degli anni hanno subito un drastico ridimensionamento fino a determinarne la scomparsa».
L'Unione Sarda dell'11.05.2011