Home Ufficio Stampa La flotta sarda Saremar-Regione è pronta a salpare
La flotta sarda Saremar-Regione è pronta a salpare PDF Stampa
Venerdì 20 Maggio 2011 11:48
Il 15 giugno sarà operativo il collegamento Golfo Aranci-Civitavecchia: dalle 12 di oggi, sul sito Internet della Saremar, si potranno prenotare i biglietti.
Dal 20 giugno sarà attiva anche la seconda rotta, Porto Torres-Vado Ligure.
Due i traghetti, battezzati Dimonios e Scintu , noleggiati al costo di 30 mila euro al giorno.
Navi in grado di trasportare ognuna circa 840 passeggeri e 300 auto.

 

Con Saremar viaggi da 90 euro

La flotta sarda Saremar-Regione è pronta a salpare. Il 15 giugno sarà operativo il collegamento Golfo Aranci-Civitavecchia: dalle 12 di oggi, sul sito Internet della Saremar, si potranno prenotare i biglietti.
Dal 20 giugno sarà attiva anche la seconda rotta, Porto Torres-Vado Ligure. Due i traghetti, battezzati Dimonios e Scintu , noleggiati al costo di 30 mila euro al giorno. Navi in grado di trasportare ognuna circa 840 passeggeri e 300 auto.
Le tariffe? Inferiori anche del 50% rispetto a quelle proposte, sulle stesse rotte, dalle altre compagnie. «Non stiamo dichiarando guerra a nessuno», ha precisato il presidente della giunta, Ugo Cappellacci, «ma si tratta di legittima difesa. Prezzi fissi e chiari per residenti e non. Intanto aspettiamo che venga aperto un tavolo di confronto tra Stato, Regione e armatori per una vera continuità territoriale».
IL PIANO
 Il progetto della giunta Cappellacci punta a dare vita ad altri due collegamenti: Olbia-Livorno (merci) e Cagliari-Civitavecchia (come chiesto dal candidato sindaco del centrodestra Massimo Fantola). Per questa rotta, il traghetto utilizzato si chiamerà Bonaria . I traghetti “venderanno” il territorio sardo, come ha spiegato l'assessore del Turismo, Luigi Crisponi: «Il logo Sardegna sarà presente all'esterno delle navi e all'interno.
Ci saranno prodotti sardi, ogni cabina avrà il nome di un comune isolano». Già pronto il piano di comunicazione istituzionale da tre milioni di euro per pubblicizzare in Italia e all'estero il progetto “Sardegna cuore d'acqua” e il bonus fino a 90 euro per i turisti.
LE NAVI
I traghetti, come ha sottolineato l'assessore dei Trasporti, Christian Solinas, «hanno due anni e arrivano da cantieri italiani». La rotta Golfo Aranci-Civitavecchia sarà coperta due volte (andata e ritorno, partenze alle 11 dal porto sardo e alle 23) al giorno.
Queste le tariffe per la bassa stagione (dal 15-6 al 15-7 e dal 1-9 al 15-9): passaggio ponte 21 euro, ponte prima classe 34, cabina interna 40, esterna 45, auto da 45 a 50, moto 25, camper 13 euro a metro, autobus 16,5 a metro. Per il trasporto merci il costo è di 17 euro a metro (al netto dei costi portuali).
Dal 15 luglio al 31 agosto i prezzi aumenteranno di una decina di euro. Le tariffe della Porto Torres-Vado Ligure (quattro volte a settimana) saranno rese note nei prossimi giorni.
«È ora che il Governo faccia la sua parte sulla crisi che attraversa il settore dei trasporti marittimi della nostra Isola», ha commentato il vice capogruppo Pdl alla Camera, Salvatore Cicu.
L'Unione Sarda del 20.05.2011