Home Ultime Istituito il Cal, al via consultazione regione-enti locali
Istituito il Cal, al via consultazione regione-enti locali PDF Stampa
Mercoledì 04 Agosto 2010 13:39

Via libera dalla Commissione consiliare Affari istituzionali al Consiglio delle Autonomie locali della Lombardia (CAL), organismo previsto dal nuovo Statuto d'autonomia. Definito come ''organo di consultazione permanente tra la Regione e il sistema delle autonomie locali lombarde'', è composto da 45 consiglieri in rappresentanza degli Enti locali (41 in tutto), dai Presidenti dell'Unione Province Lombarde (UPL), dell'ANCI Lombardia, dell'UNCEM Lombardia e dell'AICCRE (Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa). Spetterà ai componenti esprimere parere obbligatorio sul bilancio regionale e su tutti i provvedimenti che riguardano le funzioni amministrative degli Enti locali, segnalando alla Giunta eventuali lesioni dell'autonomia locale da parte di leggi e regolamenti dello Stato. In caso di parere negativo, il giudizio dovrà esser approvato con la maggioranza assoluta dei componenti e con decisione motivata. Inoltre, può esprimere osservazioni e formulare proposte sugli atti in esame presso gli organi consiliari. Potrà, inoltre, esprimere parere sul Programma Regionale di Sviluppo (PRS), sui programmi in materia di innovazione economica e tecnologica, in tema di internazionalizzazione e competitività. Su queste ultime materie la composizione dovrà, però, essere integrata da ulteriori 15 membri, così ripartiti: 2 rappresentanti del-l'Università, 1 rappresentante dei centri di ricerca scientifica, 2 provenienti dalle autonomie scolastiche, il Presidente di Unioncamere Lombardia, 6 Presidenti di Camere di commercio (CCIAA), 3 rappresentanti del Terzo settore, espressi dal tavolo permanente di consultazione.

L'articolo è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.