Home Ufficio Stampa Un milione per creare lavoro
Un milione per creare lavoro PDF Stampa
Lunedì 30 Maggio 2011 09:56
Bonus alle imprese: verranno assunti cinquanta operai!
Un milione di euro per dare lavoro a sessanta disoccupati.
Si chiama Welfare to work il programma gestito dalla Provincia Ogliastra, con l'assistenza tecnica di Italia Lavoro.
Permetterà l'assunzione a tempo indeterminato di cinquanta persone da parte di imprese locali e la creazione di dieci nuove aziende.
IL PIANO
L'iniziativa è stata presentata dal presidente Bruno Pilia, dall'assessore al Lavoro Mimmo Lai e da Ambrogio Posadino di Italia Lavoro ai rappresentanti delle associazioni di categoria, ai sindacati e ai consulenti del lavoro.
Il progetto prevede l'erogazione di cinquanta bonus, dell'importo massimo di 15mila euro, a favore dei datori di lavoro e di tutte le imprese locali che assumeranno con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato; dieci bonus della stessa entità serviranno per la creazione di nuove imprese a favore di potenziali imprenditori.
Dei primi, venticinque saranno destinati all'assunzione di lavoratori beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga, altrettanti all'assunzione di lavoratori svantaggiati che siano inoccupati o disoccupati da almeno sei mesi, o non in possesso di un diploma di scuola media superiore.
BONUS FORMATIVI
 
I datori di lavoro potranno inoltre beneficiare di una dote formativa di 2000 euro per ogni assunzione.
Il bando della Provincia prevede un limite massimo di cinque bonus per azienda; nel caso in cui non venissero assegnati tutti, c'è la possibilità di assegnare quelli non distribuiti alle aziende che manifesteranno la disponibilità ad assumere un numero maggiore di lavoratori.
Gli incentivi per la creazione d'impresa saranno destinati a favore di potenziali imprenditori che presentino le medesime caratteristiche dei lavoratori assumibili dalle aziende: essere disoccupati o inoccupati da almeno sei mesi.
«Questa iniziativa incentiva la creazione di nuove occasioni di lavoro a tempo indeterminato - spiega il presidente Pilia - posti di lavoro reali e non assistiti». Ottimista l'assessore Lai.
«Se la risposta sarà positiva la Provincia può disporre di altri 900mila euro per incentivi al reimpiego, per cui si è in attesa delle linee guida da parte della Regione». Le istanze possono essere presentate dal 6 giugno al 5 luglio.

L'Unione Sarda del 30.05.2011