Home Ufficio Stampa Lavori beffa sull'Orientale Sarda?
Lavori beffa sull'Orientale Sarda? PDF Stampa
Mercoledì 15 Giugno 2011 08:22

Trasporti e infrastrutture.

Sull'Orientale sarda, una delle strade più importanti della Sardegna, l'Anas aveva dimenticato l'impianto antincendio. Non solo: l'Enel di effettuare in tempo l'acquisizione dei terreni per il passaggio della rete elettrica.

Così la galleria di Genna Ortiga sulla nuova Orientale sarda corre il rischio di restare chiusa al traffico fino al prossimo autunno ed oltre, vittima di un'associazione di smemorati.

 

 

 

 

TEMPI INCERTI


 

L'Anas si sarebbe già dichiarata contraria all'utilizzo provvisorio di un gruppo elettrogeno, in modo da poter assicurare l'apertura del tunnel per la stagione turistica ormai alle porte.

 

Giovedì scorso l'assessore provinciale ai Lavori pubblici, Lucio Mereu, ha incontrato a bocca di galleria i responsabili di Anas ed Enel. Ma gli esiti della trattativa restano quanto mai incerti.

 

 

«L'Enel - spiega l'assessore - ha incontrato problemi per farsi autorizzare dal proprietario di un terreno per la posa dei tralicci necessari al passaggio della linea di alimentantazione della galleria.

 

Mentre l'Anas ha dovuto predisporre l'installazione di un sistema antincendio sulla base dell'ultima normativa europea in tema di sicurezza».

 

Se la mediazione in atto con il proprietario del terreno non dovesse sortire buon esito riguardo alla cifra di indennizzo, si dovrebbe fare ricorso all'esproprio d'urgenza a ridosso delle ferie estive.

 

Rimandando all'autunno la posa della rete e il collaudo definitivo della galleria.

 

 

 

ETERNO CANTIERE

 

 

A distanza di un anno dal completamento dei lavori della struttura, il tunnel continua ad avere l'aspetto di un cantiere, con l'asfalto tagliato in tre punti per consentire i collegamenti del sistema antincendio.

 

La condotta corre all'altezza di un metro e mezzo dal fondo stradale su entrambi i lati della galleria dove sono situati i bocchettoni di presa per l'acqua. Senza l'energia elettrica che alimenti il sistema antincendio e l'illuminazione, la galleria di Genna Ortiga è destinata a restare chiusa.

 

 

 

Da: L'Unione Sarda del 15 Giugno 2011. 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Giugno 2011 08:37