Home Ultime Assunzioni contestate
Assunzioni contestate PDF Stampa
Giovedì 16 Giugno 2011 10:52

scioperano i portuali

 

 

Trasporti e infrastrutture

 

 

 

 

Tra le banchine del porto di via Roma soffia aria di burrasca: Fit Cisl e Uiltrasporti contestano all'Autorità portuale di aver avviato le procedure per due assunzioni che violerebbero «il contratto nazionale».
L'ultimo incontro di martedì non è servito a nulla. «Per questo», fanno sapere Corrado Pani, segretario della Fit Cisl, e Franco Meloni, della Uiltrasporti, «proclamiamo sei ore di sciopero in tre giorni».
I lavoratori degli uffici dell'Autorità portuale incroceranno le braccia lunedì 20 giugno, martedì 21 e mercoledì 22 dalle 10 alle 12. «È da un anno che chiediamo la sospensione delle procedure di mobilità intercompartimentale per l'assunzione di due persone con qualifica di “quadro”». Per Fit Cisl e Uiltrasporti, il presidente e il segretario generale dell'Autorità «non conoscono le effettive esigenze degli uffici e le professionalità esistenti.
Inoltre è stato violato l'articolo 2 del contratto collettivo nazionale dei porti disinteressandosi dei due ricorsi al presidente della Repubblica e dei cinque al giudice del lavoro».
L'Autorità portuale, nell'incontro di due giorni fa, ha fatto sapere che le procedure per le assunzioni si sono concluse con l'approvazione della graduatoria finale e che il parere dell'avvocatura dello stato è favorevole. «Siamo sconcertati», sbotta Pani.
«In tre anni le relazioni sindacali sono state interrotte e il presidente non ha ritenuto importante partecipare all'incontro di martedì. Si assume senza tener conto delle professionalità interne all'ente».
Meloni censura il comportamento «di presidente e segretario generale. Procedono senza seguire le regole del contratto nazionale. E poi c'è l'inaccettabile comportamento antisindacale».
L'Unione Sarda del 16.06.2011