Home Ultime In piazza i 400 precari Csl
In piazza i 400 precari Csl PDF Stampa
Venerdì 24 Giugno 2011 08:16

ora basta, assumeteci

Sono scesi di nuovo in piazza i precari dei Centri servizi per il lavoro e dei Centri servizi per l'inserimento lavorativo, quasi 400.
Denunciano la mancata stabilizzazione. Ieri una loro rappresentanza, sostenuta da Cgil, Cisl e Uil e Usb, ha manifestato a Cagliari davanti alla sede della Giunta regionale.
Arrabbiati è dire poco: da sei anni attendono una soluzione, rimandata continuamente. Intanto l'ennesima scadenza del contratto si avvicina: l'ultima proroga è fino al 31 agosto.
I lavoratori chiedono chiarezza:
«Da un lato l'assessore regionale al Lavoro Franco Manca propone di inserirci nell'Agenzia regionale del lavoro, dall'altro le province a cui fanno capo Csl e Cesil frenano», spiegano i lavoratori. A questo proposito l'assessore al Lavoro della provincia di Cagliari, Lorena Cordeddu, respinge l'idea di neocentralismo regionale e chiede a Manca una risposta alla proposta di soluzione presentata a marzo dalle Province, ricordando le funzioni loro delegate. Manca ha convocato un incontro con Cgil, Cisl e Uil per il prossimo 6 luglio.
Incontro ritenuto decisivo per il futuro dei lavoratori, secondo Giovanni Sainas (Cisl). E anche l'Usb punta di partecipare al confronto vantando il più alto numero di iscritti in Gallura e Ogliastra (il 16%), come evidenzia il segretario Antonio Satta.
L'Unione Sarda del 24.06.2011