Home Ufficio Stampa 140.444 sono l'indennità parlamentare italiana!
140.444 sono l'indennità parlamentare italiana! PDF Stampa
Giovedì 30 Giugno 2011 06:16

Nessun moralismo: tagliare per crescere. C'è bisogno di politica.

In Europa e soprattutto in Italia.

La politica come capacità di scegliere e guidare «per rendere possibile ciò che è giusto, ciò che è doveroso, ciò che è necessario alla qualità della vita umana», come dice Enzo Bianchi, priore di Bose.

 

 

SUI COSTI DELLA POLITICA

 

 

 

L’anomalia: 140.444 euro. L'indennità parlamentare italiana.

 

Nel 2007 ogni parlamentare della Repubblica italiana ha percepito un emolumento lordo di oltre 140mila euro.

 

È il valore più alto fra i Paesi europei considerati: si va dai 95mila euro di un politico irlandese fino agli 84mila di un rappresentante al Bundestag di Berlino, fino agli oltre 36mila di un politico spagnolo.

 

 

1,8 milioni: I professionisti della politica.

 

I costi della politica in Italia sono così elevati per due motivi: per gli stipendi sopra la media Ue e per un'altra anomalia tutta italiana: l'esercito di persone che vive di politica varia.

 

Secondo le stime, fra mezzo milione di persone e 1,8 milioni.

 

 

C'è bisogno di una politica che guarda lontano, oltre gli interessi immediati e particolari delle singole componenti sociali e comunità locali.

 

Senza politica, a livello comunitario e nei singoli Stati nazionali, l'Europa non imboccherà l'uscita dalla crisi verso una nuova stagione di sviluppo e l'euro non sopravviverà (lo ha ben spiegato Carlo Bastasin sul Sole 24 Ore del 21 giugno).

 

Senza politica l'Italia non tornerà a crescere e proseguirà a declinare.

 

 

Fonte: Il Sole 24 Ore.