Home Ufficio Stampa Auto blu in sardegna: ecco i conti del 2010
Auto blu in sardegna: ecco i conti del 2010 PDF Stampa
Martedì 05 Luglio 2011 09:17
Spesi 65 mila euro per l'affitto, 15 mila per la benzina.
Si parla, in particolare, del primo comune della Sardegna: il Comune di Cagliari. 
Qui, sono rimasti invariati gli stipendi: da 22 a 45 mila euro lordi l'anno per un assessore...
In tempo di austerità, codici etici da far firmare ai consiglieri e “congelamento” degli abbonamenti-omaggio per la stagione del Lirico (lo stesso sindaco si è presentato al botteghino e ha pagato il proprio carnet, rifiutando il benefit), c'è da capire se e come il Comune riuscirà a risparmiare sui costi della politica e della rappresentanza.
Un argomento caldo in un momento storico come questo, contrassegnato dalle vacche magre dei bilanci pubblici perennemente in rosso e dall'indignazione crescente dell'opinione pubblica.
LA NOVITÀ
Il nuovo primo cittadino Massimo Zedda ha voluto lanciare due primi segnali, riducendo gli assessorati da 13 a 10 e annunciando anche un giro di vite a proposito dell'utilizzo delle “auto blu” attualmente a disposizione di Giunta e dirigenti del Municipio.
SFORBICIATA
Dal 2012, se i propositi saranno confermati, il loro numero sarà ridotto da 14 a 4, con politici e burocrati costretti a condividerle, mediante un sistema di prenotazione.
A settembre scadrà (e non verrà rinnovato) il contratto di cinque Fiat Bravo (colore grigio metallizzato, 1.4 di cilindrata) e uguale sorte toccherà, un mese dopo, ad altre tre auto. Le rimanenti cinque auto andranno in scadenza a gennaio 2012 e almeno quattro di queste dovrebbero essere riconfermate.
I COSTI NEL 2010
 Ma quanto è costato nel 2010, al Comune (e, dunque, ai cittadini), il parco-auto a tutt'oggi in dotazione?
Il costo d'affitto di ogni singolo veicolo è di 386,8 euro al mese (per una spesa complessiva di poco inferiore ai 65 mila euro) e a questo va aggiunto lo stipendio pagato ai 16 autisti (2 di questi erano a disposizione del sindaco) che si alternavano alla guida dei veicoli.
Basta così? Non proprio. Ognuna delle 14 auto a disposizione di Giunta e dirigenti ha percorso, di media, 8200 chilometri.
Considerato che il consumo medio è stato di 11 litri a chilometro (i veicoli hanno percorso quasi esclusivamente dei tratti urbani), la spesa per il carburante nel 2010 può essere stimata in poco meno di 15 mila euro.
LO STIPENDIO
In questo caso, pur restando invariate le indennità (che sono stabilite dalla legge), i costi a carico delle casse comunali sono destinati a calare, non fosse altro per il fatto che il numero totale di assessori è calato da 13 a 10.
Ogni mese i singoli componenti della Giunta percepiranno cifre variabili, in ragione del loro status di lavoratori. Coloro i quali proseguiranno il loro rapporto con l'amministrazione pubblica o le aziende private percepiranno un'indennità lorda annua di 22.584 euro (1.822 al mese), mentre coloro i quali sceglieranno di mettersi in aspettativa potranno contare sul doppio: 45.168 euro all'anno (3.644 al mese).
Un discorso a parte c'è da fare per il sindaco: Massimo Zedda guadagnerà 6.073 euro (lordi) al mese, per un totale annuo di 72.876.
Ben poca cosa rispetto a indennità e diaria che percepiva da consigliere regionale (più del doppio).
Fonte: L'Unione Sarda del 5.07.2011