Home Ufficio Stampa Ora è già toto-nomine con quattro poltrone "rosa"
Ora è già toto-nomine con quattro poltrone "rosa" PDF Stampa
Mercoledì 03 Agosto 2011 08:52
Assessori tecnici a rischio, ma il governatore potrebbe rifare quasi tutta la squadra Cappellacci vuole uscire in fretta dalle acque agitatissime in cui è finito dopo la sentenza del Tar ed è pronto a mettere subito mano alla Giunta.
Nei suoi piani ci sarebbero quattro posti per le donne, due espresse dal Pdl, le altre due dagli alleati.
In queste ore stanno già circolando i nomi del capo di gabinetto di Villa Devoto Ada Lai e di Alessandra Zedda, Pdl, dell'area Cicu. Potrebbe profilarsi anche il clamoroso ritorno in Giunta di Ketty Corona , che con Cappellacci ha guidato gli Affari generali sino all'autunno scorso.
Riformatori potrebbero mettere in pista l'avvocato penalista Annamaria Busia . In ogni caso dal vertice di maggioranza di ieri sera non sono emerse indicazioni precise.
Oggi i gruppi della maggioranza si riuniranno singolarmente, prima di un nuovo confronto di coalizione.
Non è escluso che il diktat del Tar possa portare a una rivoluzione generale in Giunta. Hanno un piede quasi fuori i tecnici Luigi Crisponi , Sebastiano Sannitu e Franco Manca , ma rischiano anche Oscar Cherchi e Mariano Contu . Non è da escludere che Cappellacci chiami attorno a sé i big, come il leader del Pdl in via Roma Mario Diana, il capogruppo dei Riformatori Pierpaolo Vargiu (al posto di Sannitu) o il leader del Psd'Az Giacomo Sanna (al posto di Christian Solinas).
Potrebbe trovare un posto in Giunta anche il rappresentante dell'Mpa Franco Cuccureddu (che subentrerebbe a Mario Floris , Uds. Restano blindate le poltrone di Giorgio La Spisa e Antonello Liori , che avevano rinunciato allo status di consiglieri eletti, quando era ancora in vigore l'aut-aut della Statutaria.
L'Unione Sarda.