Home Ultime Incentivi e diritti di rogito fuori dalle spese di personale
Incentivi e diritti di rogito fuori dalle spese di personale PDF Stampa
Venerdì 06 Agosto 2010 08:13

Gli incentivi per la progettazione interna, i diritti di rogito spettanti ai segretari comunali e gli incentivi per il recupero dell'Ici non costituiscono spese di personale ai sensi dei commi 557 e 562 della Finanziaria 2007 (legge 296/2006). L'interpretazione autentica delle due norme è contenuta nella delibera n. 16 depositata il 13 novembre dalla sezione autonomie della Corte dei conti e resa nota ieri. Per la Corte dei conti tali corrispettivi «non sono riconducibili alla dinamica retributiva, e tantomeno occupazionale, mentre la razionalizzazione delle strutture burocratico-amministrative ben è compatibile con forme di incentivazione del personale». In particolare, secondo i giudici contabili, gli incentivi per la progettazione sono «spese di investimento, attinenti alla gestione in conto capitale e finanziate nell'ambito dei fondi stanziati per la realizzazione di un'opera pubblica, e non spese di funzionamento, rispetto alle quali la spesa per il personale occupa un rilevante peso». Esclusi anche i diritti di rogito e gli incentivi per il recupero dell'Ici in quanto «compensi pagati con fondi che si autoalimentano con i frutti dell'attività svolta dai dipendenti, e, di conseguenza, non comportano un effettivo aumento di spesa».

 

L’articolo pubblicato da Italia Oggi è inserito nella Rassegna Stampa presente nell’area Ufficio Stampa.