Home Ufficio Stampa Nomine al Consiglio degli enti locali: vertice tra Pd e alleati
Nomine al Consiglio degli enti locali: vertice tra Pd e alleati PDF Stampa
Lunedì 19 Settembre 2011 07:42
Graziano Milia, Presidente del CAL SardegnaOggi si riunisce la coalizione Il Pd si tuffa nella sua tradizionale festa di fine estate senza avere granché da festeggiare: troppo freschi i recenti contrasti, esplosi sulle elezioni dell'Anci, perché il clima del partito sia sereno.
La manifestazione che si terrà nei prossimi giorni a Cagliari (all'Exmà di via San Lucifero: si inizia domani con Anna Finocchiaro, piatto forte i dibattiti con Enrico Letta, giovedì, e Beppe Pisanu, venerdì) finirà sabato 24: quasi alla vigilia del rinnovo delle cariche in seno al Consiglio delle autonomie locali.
 
 
 
ENTI LOCALI
 
 
 
L'appuntamento per sindaci e presidenti di Provincia è previsto per lunedì 26 alla Fiera di Cagliari.
Il Pd vuole evitare di arrivarci spaccato come sulla presidenza dell'Anci, quando il candidato sostenuto dalla segreteria (il sassarese Gianfranco Ganau) è stato battuto da un altro sindaco democratico, Cristiano Erriu di Santadi.
Venerdì, a Oristano, un'assemblea di sindaci del partito ha continuato a elaborare il lutto per la frattura delle scorse settimane, e iniziato a pensare all'appuntamento di lunedì prossimo.
Va detto però che il Consiglio delle autonomie è cosa molto diversa: anzitutto per il particolare sistema di elezione, e poi perché si tratta di un organo istituzionale, una sorta di seconda assemblea parlamentare che dovrebbe affiancare il Consiglio regionale (anche se il suo ruolo concreto è ancora da affinare).
 
VERTICE DI COALIZIONE
 
 
 
Graziano Milia, Presidente del CAL SardegnaIl presidente uscente è Graziano Milia, e non è detto che non si punti ancora su di lui. Ma oltre al presidente della Provincia di Cagliari potrebbe essere in campo quello del Sulcis, Tore Cherchi, o il nuorese Roberto Deriu, ora alla guida dell'Unione delle Province. Tutti nomi del Pd: per evitare guai il partito cerca, anzitutto, la massima compattezza del centrosinistra.
Nel vertice odierno della coalizione, che si terrà alle 11 nella sede cagliaritana dei democratici, il leader del Pd Silvio Lai porrà molto probabilmente anche il tema del Consiglio delle autonomie locali.
Nell'agenda dell'incontro, poi, dovrebbe finire anche il cammino verso le amministrative della prossima primavera: ci sono da rinnovare Consigli comunali rilevanti come Oristano, Alghero, Selargius.
E se sarà confermato l'orientamento di scegliere i candidati sindaci attraverso le primarie, sarà necessario organizzare la selezione per tempo.
 
 
 
ALL'EXMÀ
 
 
 Nel frattempo il Pd celebra a Cagliari la sua Festa. Per il secondo anno consecutivo i democratici sardi ottengono l'organizzazione di una delle feste nazionali a tema (la manifestazione principale era quella che si è conclusa a Pesaro l'11 settembre), sicuramente un segno di considerazione da parte della segreteria romana.
Merito, tra le altre cose, delle importanti vittorie del centrosinistra nelle Comunali della scorsa primavera, e prima ancora nelle Provinciali 2010. Un anno fa si parlò di enti locali, stavolta invece il tema assegnato alla festa sarda è «Università e ricerca».
La presentazione ufficiale sarà domani pomeriggio alle 17.30 all'Exmà, a cura di Marco Meloni (responsabile nazionale del Pd per l'università), Maria Chiara Carrozza e Micaela Morelli.
Tra i saluti e i primi dibattiti, i militanti potranno ascoltare il segretario Silvio Lai, il capogruppo in Consiglio regionale Mario Bruno, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, il presidente della Provincia Milia, e poi ancora Renato Soru, Gianfranco Ganau e altri ancora.
Ma l'appuntamento più atteso è quello con Anna Finocchiaro, capogruppo del Pd al Senato.
Il suo intervento è in programma per le 19.30.
L'Unione Sarda.


Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Settembre 2011 08:24