Home Ultime Economia:
Economia: PDF Stampa
Venerdì 23 Settembre 2011 07:02
Svolta romana per la Keller
VILLACIDRO
L'incontro con Matteoli: Regione soddisfatta, sindacati cauti Trenitalia riprende le trattative sulle commesse Svolta nella vertenza Keller. Il ministro Matteoli convince Trenitalia a riaprire le trattative sulle commesse affidate alla fabbrica di materiale ferroviario.
La notizia si è diffusa nel pomeriggio, durante la seduta del Consiglio regionale. Oggi l'assessore Alessandra Zedda incontrerà a Cagliari i lavoratori, scesi in massa sotto il palazzo di viale Trento. Prudenza del sindacato, in attesa di elementi tangibili che provino l'impegno delle Ferrovie di Stato.
Ci si è messo Altero Matteoli a fare da paciere tra i due litiganti.
A notte fonda il ministro dei Trasporti è riuscito a prenderli per le orecchie e ricondurli al tavolo comune per ridiscutere l'affidamento di 15 milioni di euro in commesse.
IMPEGNO
 O meglio, l'esponente del Governo ha strappato a Moretti, amministratore delegato di Trenitalia, un impegno a rivedere le sue posizioni, irrigidetesi improvvisamente la scorsa settimana fino al punto da cancellare la Keller dall'elenco dei fornitori. Soddisfatti il governatore Ugo Cappellacci e i due assessori Alessandra Zedda e Antonello Liori: «Si apre uno spiraglio significativo su una vertenza fondamentale per i lavoratori e per il territorio - affermano - è stato individuato un percorso che, pur con tutte le cautele del caso, riaccende la speranza su una soluzione positiva della vertenza». L'assessore all'Industria incontrerà stamane alle 10 i rappresentanti dalla Sfirs, gli amministratori locali del Medio Campidano e i sindacati.
CAUTELA
Proprio questi ultimi si dichiarano molto prudenti: «Se Trenitalia rivedrà le sue posizioni, noi daremo il nostro contributo per la ripresa dell'azienda», dichiara Edoardo Bizzarro, segretario Cisl.Parere condiviso anche da Andrea Farris (Uilm): «Mi auguro che ci sia un impegno scritto da parte delle Ferrovie». Per Gigi Marchionni (Fiom) la vertenza «resta più che mai aperta, Trenitalia ha già dato picche un'altra volta».
L'Unione Sarda