Home Ultime Gli enti locali
Gli enti locali PDF Stampa
Venerdì 07 Ottobre 2011 07:42
 saranno un esempio virtuoso?
Il giudizio di Moody's non spaventa le Borse. Per il secondo giorno consecutivo le piazze finanziarie hanno reagito con il segno più ai giudizi negativi espressi dall'agenzia di rating, prima nei confronti del debito pubblico italiano, e poi a cascata su quelli di banche ed enti locali.
D'altronde non poteva essere altrimenti: il declassamento del rating su alcuni istituti di credito altro non è che la conseguenza del primo giudizio, visto che quelle banche possiedono in portafoglio buona parte dei titoli di Stato. E allo stesso tempo, se si riduce l'affidabilità italiana per il peso del debito pubblico, è normale che gli enti locali verranno colpiti dagli effetti di questo giudizio, anche perché la manovra economica ha conseguenze pesanti su Regioni, Province e Comuni.
Di conseguenza, il margine di manovra sarà ridotto, ci sarà meno spazio per gli investimenti e si dovrà intervenire pesantemente per tagliare la spesa. C'è però un messaggio importante che arriva da Moody's, nonostante i riflessi immediati siano praticamente inesistenti: l'Italia deve cambiare marcia. Insistere sul risanamento dei conti e avviare la crescita. E le Regioni potrebbero anticipare questo trend. Sarebbe un bel segnale.
L'Unione Sarda