Home Ufficio Stampa La Spisa: «Bilancio più povero di 400 milioni»
La Spisa: «Bilancio più povero di 400 milioni» PDF Stampa
Giovedì 13 Ottobre 2011 07:53
Il Consiglio regionale della Sardegna: palazzo di via RomaCagliari. «La Sardegna, nel 2012, dovrà ridurre la spesa effettiva di ben 400 milioni di euro e questo comporta l’assoluta necessità di razionalizzare la spesa».
L’ha detto il vice presidente della Regione e assessore al Bilancio, Giorgio La Spisa, incontrando i rappresentanti degli enti locali, delle parti sociali e delle associazioni di categoria per la presentazione della manovra finanziaria...
«La nostra proposta è di puntare su una Finanziaria incentrata sullo sviluppo - ha spiegato La Spisa - lasciando invariata la spesa per il lavoro, per le politiche sociali, per l’impresa, per la salute, per l’istruzione, la ricerca e l’innovazione, per le infrastrutture e i servizi avanzati e riducendo gli sprechi.
Serve uno sforzo comune per trovare la strada giusta verso la crescita».
Ci saranno altri incontri per analizzare aspetti tecnici e «continuare un percorso in vista di una Finanziaria che dopo l’ultima manovra del governo imposta da Bruxelles, vede diminuire drasticamente le risorse disponibili per Regioni ed enti locali».
La Nuova Sardegna.