Home Ultime Raffica di proroghe per gli enti
Raffica di proroghe per gli enti PDF Stampa
Venerdì 06 Agosto 2010 08:40

Proroga per il passaggio dalla Tarsu alla Tia. Differimento del termine per la richiesta di rimborso per le elezioni svolte nel 2008. Proroga di sei mesi del termine per il cosiddetto albo pretorio virtuale. Queste e altre le norme di particolare interesse per gli enti locali contenute nei 77 commi in cui sono divise le disposizioni del dl n. 194 del 30 dicembre 2009, il cosiddetto milleproroghe. L'articolo 1 dispone, ai commi 12 e 13, la proroga di un anno dei termini di presentazione delle comunicazioni di inesigibilità ai fini delle attività di riscossione, che slittano al 30 settembre 2011. Per la presentazione della richiesta dei rimborsi delle spese per le consultazioni elettorali che si sono svolte nel 2008, il termine è differito al trentesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore del decreto milleproroghe. Disponendosi, poi, che le quote di rimborso maturate a seguito della richiesta presentata in applicazione delle proroga siano corrisposte entro 45 giorni dalla data di scadenza del termine, in un'unica soluzione. Viene inoltre estesa, anche all'anno 2010, la possibilità di procedere a certificazione dei crediti certi, liquidi ed esigibili. La norma, introducendo il termine anche dopo le parole al fine di consentire al creditore la cessione pro soluto, intende estendere la possibilità di certificazione anche per cessioni di tipo diverso. In relazione alla pubblicità degli atti della pubblica amministrazione il decreto legge n. 194/2009 ha prorogato al 1° luglio 2010 il termine per la partenza definitiva della pubblicità legale degli atti pubblici in via informatica – il cosiddetto albo pretorio virtuale. Con la disposizione viene prorogato soltanto il termine a partire dal quale la pubblicazione degli atti cartacei non avrà più alcun valore di legge. Pertanto non viene meno l'obbligo di istituire l'albo pretorio virtuale. Non è prorogata, invece la scadenza, fissata nel 2013, per la pubblicità on line per gli appalti e i bilanci degli enti locali. Il decreto milleproroghe dispone, inoltre, lo slittamento, al 30 giungo 2010, per il passaggio dalla Tarsu alla Tia, stabilendo che nel caso in cui il regolamento previsto dal dlgs n. 152/2006 non sia stato adottato dal ministro dell'ambiente entro il 30 giugno 2010, i comuni che intendono adottare la tariffa di igiene ambientale possono farlo.

L'articolo di Eugenio Piscino pubblicato da Italia Oggi è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.