Home Ufficio Stampa Sulla copertura finanziaria c'è il sì del Pd
Sulla copertura finanziaria c'è il sì del Pd PDF Stampa
Sabato 26 Novembre 2011 13:41

Per dare gambe alla nuova continuità aerea serve la copertura finanziaria e questa sarà votata in aula martedì prossimo.

A deciderlo è stata ieri la conferenza dei capigruppo che ha accolto una richiesta presentata dal presidente della Regione e dall'assessore regionale ai Trasporti.

Lo stanziamento da 57,5 milioni di euro era infatti previsto dal disegno di legge “Disposizioni in materia di continuità territoriale e di trasporto pubblico locale” e sarebbe stato approvato con la nuova Finanziaria.

Troppo tardi per il varo della nuova continuità che invece deve partire a marzo, quando si programma la stagione estiva.

 

 

 

I capigruppo hanno quindi approvato all'unanimità lo stralcio della disposizione consentendo che venga votato subito in Consiglio.

 

La riunione dei capigruppo avrebbe dovuto dare l'ok al documento già mercoledì, ma l'opposizione aveva chiesto un giorno in più.

 

 

COMMENTI «È un argomento estremamente importante per far partire da marzo la nuova continuità e la tariffa unica», ha spiegato il capogruppo del Pdl, Mario Diana. Nel pomeriggio anche Giampaolo Diana del Pd aveva confermato che non si sarebbe opposto alla richiesta del presidente della Regione per dare “una corsia preferenziale” alla votazione della norma.

 

«Se non lo facessimo si correrebbe il serio rischio che l'Unione europea non riesca a bandire la gara nel prossimo mese di gennaio», scrive il capogruppo del maggiore partito di opposizione. Il che renderebbe impossibile varare la nuova continuità.

 

Ma le critiche non mancano: «I sardi si trovano in questa situazione grazie all'ennesimo atto inconcludente della Giunta regionale che, stavolta, è riuscita a presentare lo schema di convenzione senza la relativa copertura finanziaria e ovviamente il Governo amico di Cappellacci non ha firmato il decreto».

 

 

 

 

L'Unione Sarda del 25 Novembre 2011