Home Ufficio Stampa Vivai di Agris, lavoratori precari da Napolitano
Vivai di Agris, lavoratori precari da Napolitano PDF Stampa
Lunedì 28 Novembre 2011 09:30
Uta Per quasi vent'anni alcuni operai hanno lavorato nei vivai dell'Agris Sardegna di Uta come precari:
tre mesi sì e tre mesi no.
La loro posizione non è mai stata stabilizzata e adesso da qualche anno vengono chiamati sempre più raramente per sbrigare il lavoro nel cantiere di Uta.
Da qui la protesta.
Del loro caso si è interessato addirittura il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha risposto a un'accorata lettera di appello indirizzata da Giampaolo Meloni e dagli altri colleghi ormai in grave situazione economica.
«Ho inoltrato il suo scritto - ha risposto il segretariato generale della Presidenza della Repubblica - alle competenti istituzioni territoriali.
Seguiremo il vostro caso, sperando nel buon esito delle prossime iniziative che verranno intraprese nelle sedi locali».
L'Unione Sarda