Home Ultime Cagliari. Finanziaria,
Cagliari. Finanziaria, PDF Stampa
Venerdì 02 Dicembre 2011 08:31
ora la Giunta è sotto assedio
CAGLIARI. Giunta sotto assedio sulla Finanziaria 2012.
Cgil Cisl e Uil in Consiglio regionale hanno detto che è «da riscrivere», l’opposizione ha tuonato: «Non può farlo Cappellacci, ha fallito». Allarme anche dai manager della sanità nominati dallo stesso centrodestra.
Ieri, dopo la Marcia per la Costituente, Cgil Cisl e Uil sono stati sentiti dalla commissione Bilanc. Denunciando che le loro proposte non sono state accolte dalla Giunta neppure dopo lo sciopero dei 60 mila, Enzo Costa, Mario Medde e Francesca Ticca hanno criticato i tagli lineari agli assessorati, l’inserimento nel Bilancio di entrate ancora non certe e hanno chiesto («spetta ora al Consiglio fare le modifiche») più fondi per sviluppo e lavoro.
La loro opinione è stata condivisa dalle opposizioni, a iniziare da Franco Sabatini, il consigliere del Pd che ha lanciato l’idea di una collaborazione istituzionale sulle grandi questioni (il modello Napolitano). Il capogruppo del Pd, Giampaolo Diana, ha detto che «i giudizi delle forze sociali sono i nostri» ma che «a riscrivere la Finanziaria non può essere la Giunta, Cappellacci ha fallito su tutti i fronti».
Il capogruppo di Sel, Luciano Uras, ha denunciato che nel Bilancio sono presenti risorse non certe: «E’ illegittimo».
Sorprendente è stata l’audizione dei manager delle Asl, tutti nominati dalla Giunta Cappellacci. A loro avviso «è sbagliato aumentare le spese correnti perché è invece urgente prevedere fondi per gli investimenti in modo da adeguare le strutture».