Home Ufficio Stampa Promuoviamo il rafforzamento dei diritti delle donne
Promuoviamo il rafforzamento dei diritti delle donne PDF Stampa
Venerdì 16 Dicembre 2011 11:03

Contribuire a promuovere il rafforzamento del ruolo sociale ed economico e dei diritti sociali delle donne.

E' questo l'invito pubblicato nella rivista Focus Europe. 

L'invito è quello di presentare proposte ristretto "Protezione e promozione dei diritti e dell'emancipazione economica e sociale delle donne", rientra nell'ambito del Programma Investire nelle persone e fa riferimento all'azione "Parità di genere"...

 

 

Investire nelle persone 2007-2013: protezione e promozione dei diritti e dell’emancipazione economica/sociale delle donne.

 


Descrizione.

 

L'invito a presentare proposte ristretto "Protezione e promozione dei diritti e dell'emancipazione economica e sociale delle donne", rientra nell'ambito del Programma Investire nelle persone, ed in particolare fa riferimento all'azione "Parità di genere".

 

Obiettivi.

 

L'obiettivo generale del presente invito è volto a contribuire a promuovere il rafforzamento del ruolo sociale ed economico e dei diritti sociali delle donne.

 

 

Gli obiettivi specifici sono tesi a sviluppare e sollecitare iniziative intraprese a livello locale e nazionale per promuovere:

 

 

la parità di accesso e di controllo delle risorse economiche da parte delle donne;

 

la parità di accesso ai servizi esistenti e/o nuovi volti a migliorare la protezione dello status sociale ed economico delle donne e il loro benessere e a facilitare la loro partecipazione alla crescita economica;

la diffusione di buone pratiche.

 

 

 

Le proposte devono comprendere almeno due dei tre temi seguenti:

 

 

creazione e/o consolidamento di una politica, di una normativa giuridica ed economica che favorisca:


o un migliore accesso delle donne alle risorse economiche, la loro protezione sociale e la possibilità di prendere parte all'attività economica e agli investimenti;


o lo sviluppo, il miglioramento e l'incremento dei servizi volti a contribuire a rafforzare il ruolo economico delle donne, la parità di accesso alla protezione sociale e la loro partecipazione alla crescita economica;

 

sostegno e consolidamento a livello locale e nazionale della capacità degli organismi pubblici, degli attori non statali e delle società private di prendere parte ai processi volti a promuovere la tutela dei diritti delle donne nei settori economici e finanziari, e la parità di accesso e la partecipazione delle donne alle opportunità offerte in campo economico, ivi compresi lo scambio di informazioni e la creazione di reti e di partnership;

 

sostegno allo sviluppo e all'attuazione di iniziative che favoriscano l'uguaglianza di genere - concentrandosi sulla disuguaglianza, la discriminazione e vulnerabilità che ostacolano la piena partecipazione delle donne all'economia - secondo un approccio integrato e multisettoriale.


 

Candidati ammissibili: Per poter beneficiare del finanziamento occorre:

 


essere persone giuridiche e no profit

appartenere ad una delle seguenti categorie:

attori non statali


organismi pubblici o parastatali al di fuori dal livello di governo centrale, autorità locali e loro raggruppamenti oppure associazioni rappresentative

 avere nazionalità:

o di un paese partner ammissibile di cui all'allegato K della guida così come di altri paesi in via di sviluppo elencati nella lista del Comitato di aiuto allo sviluppo dell'OCSE
o di uno Stato membro dell'UE o di un Paese candidato all'UE (Croazia, Islanda, Turchia, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia)

Contributo: Il budget disponibile è pari a 30 milioni di Euro e il finanziamento coprirà l'80% dei costi ammissibili.

Tutte le domande di sovvenzione presentate nell'ambito del presente invito devono essere comprese tra un importo minimo di 200.000 euro e un importo massimo di € 1,5 milioni. La durata totale prevista di un'azione non può essere inferiore a 18 mesi né superiore a 36 mesi. Scadenza: 26 Gennaio 2012 Link:

Documentazione e formulari sul bollettino di dicembre 2011