Home Ultime Gasdotto
Gasdotto PDF Stampa
Venerdì 23 Dicembre 2011 12:44

contrari due comuni

Cento sì e due no. Al ministero dello Sviluppo Economico la partita sul metanodotto Galsi si è chiusa con una sonora bocciatura per i comuni sardi contrari alla realizzazione dell’opera.

 

La Conferenza di servizi convocata a Roma ha riunito oltre cento enti interessati al passaggio del tubo che porterà il metano dall’Algeria all’Italia, passando per la Sardegna. E quasi tutti hanno detto sì alla condotta di 272 chilometri che attraverserà l’Isola partendo da Porto Botte, nel Sulcis, per arrivare a Olbia e portare poi il gas in Toscana.

 

Contrari i comuni di Olbia e del Sulcis Iglesiente, porte di ingresso e uscita del metanodotto, che contestano la localizzazione delle stazioni di compressione, gli impianti di pompaggio che devono rilanciare il gas su tutto il territorio dell'Isola e poi, in mare, verso Piombino.

 

 

Sardegna 24.