Home Ultime Provincia di Cagliari
Provincia di Cagliari PDF Stampa
Sabato 24 Dicembre 2011 16:37

Le comunicazioni di Milia

 

 

"Il sottoscritto Graziano Milia, essendo venuto a conoscenza della declaratoria di inamissibilità del ricorso proposto innanzi alla Suprema Corte avverso alla sentenza penale di condanna per abuso d'ufficio, pur riservando ogni valutazione ed iniziativa a seguito della piena conoscenza del provvedimento e delle sue motivazioni, si considera, per prudenza e doveroso rispetto per l'istituzione sin qui rappresentata, decaduto di diritto dalla carica di presidente della Provincia di Cagliari, ai sensi degli artt. 58 e 59 Tuel".

 

 

 

DAI GIORNALI

 

 

Lo scenario che si profila sembra essere quello di un interim della vice presidente della Giunta Provinciale, Angela Quaquero, e non quello di un commissariamento. Restano in carica assessori e consiglieri.

 

Si profila un interim della vice presidente della Giunta Provinciale, Angela Quaquero, dopo la decadenza del presidente della provincia di Cagliari, Graziano Milia, decretata dalla conferma della condanna a 1 anno e 4 mesi e all'interdizione dai pubblici uffici per la stessa durata da parte della corte di Cassazione per una vicenda legata al periodo in cui Milia era sindaco di Quartu Sant'Elena.

 

Questa ipotesi esclude, sulla base dell'articolo 141 del Testo unico degli enti locali (Tuel), l'arrivo di un commissario. Secondo la Manovra Monti, inoltre, l'elezione delle nuove province composte da eletti dai Comuni dovrà essere normata con una legge statale da approvare entro il 30 aprile 2012, fatto che escluderebbe, anche in questo caso, l'arrivo di un commissario.

 

 

Nel frattempo Milia non si dimette e conferma la decadenza, che dovrà passare in Consiglio provinciale convocato per il 29 dicembre, in poche righe inviate al segretario generale, Paolo Maggio.

 

"Il sottoscritto Graziano Ernesto Milia, essendo venuto a conoscenza della declaratoria di inamissibilità del ricorso proposto innanzi alla Suprema Corte avverso alla sentenza penale di condanna per abuso d'ufficio, pur riservando ogni valutazione ed iniziativa a seguito della piena conoscenza del provvedimento e delle sue motivazioni, si considera, per prudenza e doveroso rispetto per l'istituzione sin qui rappresentata, decaduto di diritto dalla carica di presidente della Provincia di Cagliari, ai sensi degli artt. 58 e 59 Tuel".

 

 

GIUNTA E CONSIGLIO

 

 

"Secondo la legislazione vigente, giunta e consiglio provinciale rimarranno in carica sino a prossime elezioni o sino a quando non interverranno modifiche normative". Lo ha detto il presidente del consiglio provinciale di Cagliari Roberto Pili dopo aver ricevuto dal Segretario Generale della Provincia, Paolo Maggio, la comunicazione del presidente Milia sulla sua decadenza.

 

 

"Ho già disposto la convocazione, martedì prossimo, 27 dicembre, alle 12, dell'ufficio di presidenza e della conferenza dei capigruppo per l'inserimento della presa d'atto della decadenza al primo punto dell'ordine del giorno della prossima seduta consiliare, già convocata per giovedì 29 dicembre, alle 11". Pili ha concluso esprimendo la sua piena solidarietà al presidente Milia.

 

 

Pubblicato il 24 Dicembre su L'Unione Sarda on line.