Home Ultime Debiti Pubblica Amministrazione: le banche pronte a anticipare i crediti della Regione
Debiti Pubblica Amministrazione: le banche pronte a anticipare i crediti della Regione PDF Stampa
Giovedì 07 Novembre 2013 14:42

Dal 15 dicembre le imprese sarde che vantano crediti certificati nei confronti della Regione o degli enti locali, enti e agenzie per opere delegate potrebbero ottenere dalle banche convenzionate il 95,5% della fattura emessa sino ad un massimo 200 mila euro annui.

Lo ha annunciato l'assessore regionale della programmazione, Alessandra Zedda, a margine della conferenza stampa sulla Finanziaria 2014. In pratica le imprese potranno ottenere l'immediata liquidità sulle opere e le forniture già eseguite, la banca tratterrà per il servizio il 4,5%, mentre la Regione si impegna a pagare nei termini stabiliti (tre, sei o 12 mesi) l'intero ammontare dalla fattura all'istituto di credito che ha anticipato i soldi "pro soluto". Se non verranno rispettati questi termini scatteranno gli interessi di mora nei confronti dell'amministrazione. La legge istitutiva di questo strumento, che risale al luglio 2013, può contare su uno stanziamento complessivo di 5 milioni di euro, a cui si aggiungono le risorse liberate dai residui. Per certificare i crediti o i debiti le imprese e gli enti locali devono iscriversi sulla piattaforma telematica del Ministero dell'economia e delle finanze. (ANSA).