Home Ultime Porti: sciopero scali marittimi revocato nel nord Sardegna. Astensione riuscita a Cagliari
Porti: sciopero scali marittimi revocato nel nord Sardegna. Astensione riuscita a Cagliari PDF Stampa
Venerdì 08 Novembre 2013 14:47

Sciopero nei porti sardi riuscito a metà: negli scali del nord Sardegna la giornata di astensione al lavoro è stata revocata. Mentre nel porto di Cagliari è andato tutto secondo quanto stabilito ieri in assemblea: c'è stata l'adesione da parte dei dipendenti dell'Authority e delle imprese portuali.

"Una decisione difficile - hanno spiegato in una nota i dipendenti dell'Autorita portuale del nord Sardegna - maturata proprio questa mattina, alla luce della mancanza totale di adesione da parte dei dipendenti delle imprese portuali olbiesi e portotorresi all'iniziativa invocata dalle tre sigle sindacali nazionali". I dipendenti esprimono tutto il loro rammarico: "Resta il fatto - hanno detto - che quella di oggi non è una bella pagina nella storia della portualità del Nord Sardegna dove le iniziative sindacali sembrano aver perso valore ed incisività e le problematiche legate allo stato occupazionale dei dipendenti, specialmente quelli in cassa integrazione, non verranno debitamente rappresentate all'esterno e, con ogni probabilità, continueranno a restare tali". Il tema principale era quello del rinnovo del contratto nazionale. Ma, come era stato annunciato nei giorni scorsi, nel nord Sardegna erano in ballo anche questioni locali a cominciare dalla richiesta di una "maggiore attenzione sulla situazione dei tre scali, colpiti da una crisi dei traffici senza precedenti che, negli ultimi tre anni, ha ridotto di circa il 40% il volume di merci e passeggeri". (ANSA).