Home Corte dei Conti La sanzione di cui all’art. 76 comma 4 DL 112/2008 si applica solo nell’anno successivo all’infrazione (mancata riduzione della spesa di personale).
La sanzione di cui all’art. 76 comma 4 DL 112/2008 si applica solo nell’anno successivo all’infrazione (mancata riduzione della spesa di personale). PDF Stampa

 

La Corte dei Conti, sezione regionale Sardegna, con la deliberazione n. 74/2013/PAR del 26 novembre 2013, risponde al comune di Maracalagonis che chiedeva se:

“La sanzione di cui all’art. 76 comma 4 DL 112/2008, si applica solo nell’anno successivo all’infrazione o si ripercuote ai successivi fino al rientro della spesa al livello dell’anno precedente lo sforamento”

La Corte ha precisato che:

"Il comma 557 dispone che gli enti sottoposti al patto di stabilità interno assicurano la riduzione delle spese di personale. In disparte le modalità tramite le quali l’ente può effettuare tale riduzione, il successivo comma 557 ter dispone che nel caso ciò non avvenga si applica il divieto previsto per il mancato rispetto del patto di stabilità interno nell’esercizio precedente contenuto nell’art. 76, comma 4, sopra citato. Si tratta di una sanzione, i cui effetti sono descritti in modo dettagliato nel testo normativo, mentre l’unico riferimento temporale è contenuto nell’espressione “esercizio precedente”. Considerato che le misure sanzionatorie non possono essere applicate per analogia a fattispecie non previste dalle norme, si deve ritenere, in mancanza di diversa indicazione normativa, che il divieto operi solo nell’anno successivo a quello della violazione (cfr. Sezione di controllo per il Veneto, deliberazione n. 513/2012/PAR)".


Parere Corte Conti n. 74/2013/PAR

Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Novembre 2013 09:29