Home Ultime Comune di Oristano: Approvato dal Consiglio il regolamento degli orti urbani
Comune di Oristano: Approvato dal Consiglio il regolamento degli orti urbani PDF Stampa
Venerdì 29 Novembre 2013 16:15

Il Consiglio comunale di Oristano ha approvato all’unanimità il Regolamento degli orti urbani. Il documento detta le regole per la concessione e l’uso degli orti urbani, appezzamenti di terreno nella disponibilità del Comune, concessi per un triennio per il perseguimento di finalità sociali.


Con la concessione di queste aree la Giunta Tendas vuole stimolare e agevolare l'impiego del tempo libero dei cittadini residenti in attività ricreative volte a favorire la socializzazione nonché la diffusione e la conservazione di pratiche sociali e formative tipiche della vita rurale. Si punta anche a favorire la riqualificazione delle aree dismesse e dei terreni agricoli inutilizzati, arginando il consumo di territorio, mitigando le situazioni di marginalità e degrado e migliorando il paesaggio urbano. Altro obiettivo la valorizzazione delle produzioni e delle essenze ortive tradizionali locali.“Il modello degli orti urbani è molto diffuso – ha spiegato l’Assessore all’Agricoltura Salvatore Scintu presentando il regolamento all’assemblea civica -. Inizialmente si sono diffusi per favorire un ritorno alle origini delle varie comunità, ma oggi, con la crisi che incalza, è evidente la funzione sociale che gli orti urbani possono avere dando un contributo al mantenimento delle famiglie. In Italia le Regioni dove il fenomeno è più diffuso sono il Veneto, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna, ma si stanno diffondendo ormai a macchia d’olio in tutte le altre regioni, soprattutto per merito delle amministrazioni locali”.“In Sardegna tantissime Amministrazioni comunali si stanno attivando per mettere a disposizione dei cittadini dei terreni proprio per dare una risposta alla crisi che sta colpendo tantissime famiglie – ha aggiunto Scintu che ha auspicato il coinvolgimento dell’associazione ambientalista Italia Nostra già impegnata in tanti comuni -. Anche la nostra Amministrazione ha voluto attivarsi in questa direzione considerando le numerose di richieste di tanti cittadini. Il primo passo è l’approvazione del regolamento che disciplini la concessione delle aree, poi dovremo trovare le aree e decidere quali colture consentire”.Le aree potranno essere concesse agli anziani ultra 65enni, a famiglie, scuole, ludoteche e centri di aggregazione sociale e alle associazioni.Il Sindaco Guido Tendas ha rimarcato la difficile condizione che, a causa della crisi, stanno vivendo tantissime famiglie anche a Oristano: “Siamo al fianco delle associazioni per cercare di fronteggiare questa situazione. Ci stiamo muovendo per coinvolgere alcune catene della grande distribuzione per mettere a disposizione pasti e generi alimentari. E con questo regolamento ci stiamo muovendo per dare un ulteriore contributo alle famiglie in difficoltà consentendo loro di poter coltivare un piccolo pezzo di terra da cui ricavare generi di prima necessità”.Il regolamento, integrato con un emendamento proposto da Tonino Falconi (Oristano Bene comune) per l’organizzazione di corsi di formazione e consulenza a beneficio delle persone alle quali verranno assegnati i terreni, è stato approvato all’unanimità dei presenti (21 voti a favore).