Home Ultime Fisco: Anci Toscana, senza chiarezza stop rapporti Governo
Fisco: Anci Toscana, senza chiarezza stop rapporti Governo PDF Stampa
Lunedì 13 Gennaio 2014 14:04

''Se questo clima di incertezza sulla tassazione locale permane, serve un'interruzione del rapporto con il Governo''.

E' l'ipotesi lanciata oggi dal presidente di Anci Toscana e sindaco di Livorno Alessandro Cosimi in occasione dell'Assemblea dei sindaci toscani che si è svolta a Firenze. ''Porteremo questa posizione come Toscana - ha spiegato Cosimi - all'assemblea nazionale di Anci, per provare a ottenere un mandato. Non si può continuare ad avere questa incertezza sui numeri e sulle modalità perché questo uccide i Comuni. Chiediamo di fare un punto che ci consenta di svolgere una programmazione sui territori che sono in difficoltà''. I Comuni, ha detto ancora, ''hanno approvato i bilanci preventivi 2013 al 30 novembre scorso, e questo vuol dire che per 11 mesi non eravamo autorizzati a fare investimenti sui nostri territori. Anche questo è un elemento che deve scomparire''. Secondo Cosimi, interrompere i rapporti tra Comuni e Governo significa, ad esempio, ''non partecipare alle conferenze sul titolo quinto o quelle Stato-Città, non dare il via a nessun decreto legge, iniziare a boicottare le spese della giustizia, e trovare i punti su cui aggredire la strategia di 'diminuzio' del ruolo delle Amministrazioni comunali''. ''Siamo arrivati a un punto limite - ha concluso - la nostra è una posizione razionale e non una rivolta. Molti sindaci in varie regioni stanno iniziando a soffrire e non credo che quella della Toscana sarà una posizione isolata''.(ANSA).