Home Ultime Rifiuti, iniziativa della Regione sui costi di tariffazione
Rifiuti, iniziativa della Regione sui costi di tariffazione PDF Stampa
Venerdì 06 Marzo 2015 10:30
Novità in vista per i costi di tariffazione dei rifiuti solidi urbani. Dopo le prese di posizione del Cal, che attraverso il presidente Giuseppe Casti, aveva sollecitato un intervento della Regione per l'istituzionie della cosiddetta tariffa unuca proprio relativa ai costi di smaltimento arriva ora la risposta della Regione che dà il via a un percorso finalizzato ad affrontare il tema. Di seguito si pubblica la nota diaramata dall'ufficio stampa della Regione proprio in merito a questo importante argomento. Cagliari, 5 marzo 2015 - In tempi brevi una proposta di intervento sulla tariffazione relativa al costo di smaltimento. È quanto si prefigge il tavolo tecnico, istituito a seguito di un confronto tra il presidente Francesco Pigliaru, l’assessore Donatella Spano, l’ANCI Sardegna e il Consiglio delle Autonomie Locali che questa mattina ha preso l’avvio, alla presenza della titolare regionale della Difesa dell’Ambiente e del presidente dell’ANCI Sardegna, Pier Sandro Scano. “L’attivazione del tavolo interistituzionale per la gestione dei rifiuti urbani permetterà di tenere in considerazione le esigenze manifestate dai territori in modo da conseguire una riduzione dei costi di smaltimento per comuni più virtuosi nella raccolta differenziata” dichiara l’assessore Donatella Spano. “L’integrazione nelle politiche regionali di un tavolo di confronto istituzionale con le autonomie locali è una precisa istanza dell’ANCI e del Cal e questo tavolo vuole essere un esempio per la concertazione di soluzioni efficaci che abbiano ricadute positive sui cittadini” dichiara Pier Sandro Scano. Nel corso dell’incontro si è esplicitata la situazione di fatto in materia di gestione dei rifiuti urbani e sono state esaminate tutte le azioni poste in essere fin qui dalla Regione. Si è attivato un proficuo confronto e sono state poste le basi per addivenire in tempi celeri alla definizione di una strategia condivisa. Il tavolo, coordinato dal Direttore Generale dell’Assessorato della difesa dell’Ambiente, è inoltre costituito da referenti tecnici dell’ANCI Sardegna, del Consiglio delle Autonomie Locali della Sardegna, dell’Assessorato degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica e dell’Assessorato della difesa dell’Ambiente.
Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Marzo 2015 21:54