Home Ultime Attentati contro gli amministratori, Giuseppe Casti: situazione drammatica, subito un tavolo con Regione e Ministero Interno
Attentati contro gli amministratori, Giuseppe Casti: situazione drammatica, subito un tavolo con Regione e Ministero Interno PDF Stampa
Giovedì 21 Maggio 2015 21:01
Subito un tavolo di discussione con la Regione Sardegna e il ministero dell'Interno per affrontare quanto sta accadendo in Sardegna e ai danni delle istituzioni periferiche. L'attentato contro il Municipio di Quartu Sant'Elena e le minacce al sindaco di Desulo non possono passare sotto silenzio e non si può in alcun modo trascurare. La situazione è grave e il fenomeno è ormai preoccupante. I sindaci sono in prima linea davanti a una situazione che accomuna crisi, problematiche ed emergenze e i sindaci sono costretti a operare lavorando in prima linea . Troppo spesso si assiste a un arretramento dello Stato con la chiusura di uffici e la cessazione di servizi importanti, lasciando soli gli amministratori comunali che devono fare quadrare i bilanci e garantire i servizi con trasferimenti di risorse sempre più ridotti. Gli episodi di violenza, che vanno condannati nella maniera più dura non devono essere sottovalutati. È dovere delle istituzioni analizzare quanto avviene e adoperarsi per evitare che in futuro possano ripetersi. I violenti vanno isolati e gli amministratori comunali devono essere sostenuti dallo Stato. Per questo motivo ritengo sia necessario e doveroso avviare subito una discussione interistituzionale che metta assieme Regione e Governo per avviare un programma di interventi destinati a sostenere gli amministratori pubblici. Giuseppe Casti Presidente Consiglio Autonomie Locali Carbonia, 21 maggio 2015
Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Maggio 2015 21:03