Home Corte dei Conti Deliberazione Corte dei Conti Sardegna n. 51 del 13 luglio 2015
Deliberazione Corte dei Conti Sardegna n. 51 del 13 luglio 2015 PDF Stampa

 

La spesa impegnata per cantieri occupazionali


Il Sindaco del Comune di MONTRESTA ha richiesto alla Sezione del controllo un parere in merito all’interpretazione dell’art.1, comma 562, della legge n.296/2006.

In particolare l’amministrazione ha richiesto se, dovendosi procedere all’attribuzione di posizioni organizzative e delle correlate indennità, nel raffronto tra la spesa del 2015 e la spesa storica del 2008 si debbano conteggiare per il 2008 anche le spese impegnate nello stesso anno (e liquidate successivamente) per cantieri occupazionali finanziati con risorse del fondo unico regionale indistinto di cui alla L.R. n.2/2007”

La sezione esprime il proprio avviso con la deliberazione n. 51/2015/PAR del 13 luglio 2015, come segue:

Dalla lettura delle disposizioni sopra riportate risulta evidente che le risorse del Fondo Unico di cui alla L.R. n.2/2007, pur se variabili nel loro ammontare nel corso degli anni, confluiscono nel bilancio dell’ente territoriale con carattere di stabilità e di ripetitività - nelle more della riforma dei rapporti finanziari tra Regione ed enti locali - con il vincolo del loro utilizzo per interventi occupazionali, per politiche attive del lavoro o per l’esercizio delle funzioni di competenza dell’ente locale.

Tali risorse vengono dunque acquisite dalle amministrazioni locali, secondo schemi e moduli ordinari e ripetitivi nel tempo, per essere adibite all’esercizio delle proprie funzioni o destinate al funzionamento del proprio apparato, latamente inteso, gravando quindi in via ordinaria e definitiva sul bilancio dell’amministrazione stessa.

9. In conseguenza di quanto sopra considerato ritiene la Sezione, rispondendo al quesito formulato, che la spesa impegnata per cantieri occupazionali, finanziata con risorse del fondo unico regionale indistinto di cui alla L.R. n.2/2007, debba essere ricomprese tra le spese rilevanti ai sensi dell’art.1, comma 562, della legge n.296/2006.

 

Deliberazione n. 51 del 13 luglio 2015