Home Corte dei Conti Sezione Autonomie - utilizzo dei resti assunzionali degli anni 2011-2013
Sezione Autonomie - utilizzo dei resti assunzionali degli anni 2011-2013 PDF Stampa

La Corte dei conti, Sezione Autonomie, con la delibera 26/2015, afferma che i resti assunzionali degli anni 2011-2013 possono essere liberamente utilizzati per effettuare assunzioni non soggette al congelamento disposto dall’articolo 1, comma 424, della legge 190/2014.

 

La Sezione afferma che “gli enti locali possono effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato utilizzando la capacità assunzionale del 2014 derivante dalle cessazioni di personale nel triennio 2011-2013, sempre nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica; mentre, con riguardo al budget di spesa del biennio 2015-2016 (riferito alle cessazioni di personale intervenute nel 2014 e nel 2015), la capacità assunzionale è soggetta ai vincoli posti dall’articolo 1, comma 424 della legge 190/2014 finalizzati a garantire il riassorbimento del personale provinciale”.

 

Testo Deliberazione n. 26/2015 Sezione Autonomie Corte dei Conti