Home Ultime Quella voglia bipartisan di firmare grandi eventi e ordinanze di protezione civile
Quella voglia bipartisan di firmare grandi eventi e ordinanze di protezione civile PDF Stampa
Venerdì 06 Agosto 2010 09:30

La passione per i grandi eventi e per i commissari straordinari è qualcosa di innato per la classe politico, sia di centrodestra che di centrosinistra. Parola di Guido Bertolaso. Che, chiamato in Parlamento a dimostrare la bontà del proprio operato nelle vesti di capo della protezione civile, venerdì scorso ha letteralmente buttato giù tutte le sue carte e ha fatto vedere ai parlamentari che la cosiddetta «voglia di ordinanza» non ha avuto mai un solo colore politico. Anzi. Bertolaso ha portato alla Camera un documento di 14 pagine nel quale sono elencate, una ad una, tutte le dichiarazioni di grande evento, tutti i commissari delegati e tutte le ordinanze di protezione civile emanati dai governi in carica dal lontano 1992 a oggi (almeno per quanto riguarda le ordinanze, essendo le dichiarazioni di grande evento di data più recente, cioè dal 2001). Ecco qualche numero: nei tre governi Berlusconi (il II dal 10 giugno 2001 al 20 aprile 2005, il III dal 23 aprile 2005 al 2 maggio 2006 e l'attuale, il IV, dal 7 maggio a tutt'oggi) ha firmato ben 25 dichiarazioni di grande evento; il governo Prodi (dal 23 aprile 2005 al 24 gennaio 2008) ben 8. Anzi, in molti casi, la strada dei due premier si è incrociata: Prodi firmò la delibera per le celebrazioni dei 50 anni del Trattato di Roma, che poi festeggiò Berlusconi; e firmò pure quelle per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia, così come quelle, più pesanti, per l'Expo universale del 2015 a Milano, e, soprattutto, quella per l'organizzazione del G8 a La Maddalena, di cui l'Italia era presidente. Berlusconi ha invece annullato, appena insediato nel 2008, il Forum universale delle culture di Napoli voluto dall'ex premier dell'Ulivo. Per non parlare poi degli 81 commissari delegati, tutti ancora operativi, nominati da destra come da sinistra per far fronte a tutto con poteri in deroga, e non solo per i terremoti. Anche di ordinanze di protezione civile è stato tutto un fiorire in questi anni. Il record però, su questo strumento, lo detengono Prodi e Massimo D'Alema: quando erano a Palazzo Chigi ne hanno firmate 233 (1997 Prodi), 178 (1998 Prodi), 124 (1999 D'Alema). Il Cavaliere, nel 2009, ne ha firmate «solo» 109...

L'articolo di Roberto Miliacca pubblicato da Italia Oggi è inserito nella Rassegna Stampa presente nell'area Ufficio Stampa.